Tra fascino e spiritualità, le chiese dove il tempo sembra essersi fermato

Da non perdere nemmeno la Chiesa dell'Intercessione sul Nerl: un panorama da cartolina!

Da non perdere nemmeno la Chiesa dell'Intercessione sul Nerl: un panorama da cartolina!

Lori/Legion Media
Piccoli capolavori dell’architettura, questi gioielli sopravvissuti a guerre e devastazioni custodiscono ancora oggi una storia secolare. Ecco le dodici chiese più antiche, costruite nei secoli dalle popolazioni slave
La prima chiesa di pietra venne costruita dagli slavi orientali più di mille anni fa. La Chiesa delle Decime venne eretta a Kiev nel maggio del 996. Purtroppo questa magnifica cattedrale in stile bizantino non sopravvisse al periodo dell’invasione mongola del XII secolo. La Chiesa venne ricostruita nel XIX secolo, ma venne di nuovo distrutta dai bolscevichi nel 1935 // La Chiesa delle Decime restaurata, immagine del XIX secolo
La Cattedrale di Santa Sofia a Velikij Novgorod, dopo cent’anni di storia burrascosa, si presenta ancora oggi con tutto il suo fascino
Velikij Novgorod ospita diversi monumenti dell’architettura antica. La Cattedrale della natività della Vergine Maria, nel Monastero Antoniev, venne costruita nel 1122 ed è fra le più antiche e affascinanti di quel periodo
Se state programmando un viaggio a Novgorod, fra i luoghi da visitare assolutamente c’è la Cattedrale di San Nicola
Gli affreschi della Cattedrale di San Nicola
La Chiesa Nereditsa, situata poco lontano da Novgorod, gode di un passato meno fortunato: i suoi affreschi vennero infatti distrutti durante la Seconda guerra mondiale
La città di Vladimir (a circa 200 chilometri da Mosca), ospita alcuni gioielli di epoca medievale, come la Chiesa Kideksha, costruita dal fondatore della città di Mosca Yurij Dolgorukij
La Cattedrale della Trasfigurazione a Pereyaslavl Zalesskij è un’altra autentica chiesa di color bianco, situata non lontano da Mosca
Se invece passate per quelle zone, non perdetevi la Cattedrale della Dormizione di Vladimir, con sei pilastri e cinque cupole e che custodisce le opere del famoso Andrej Rublev
La Chiesa di San Michele Arcangelo, nella città di Smolensk, a 470 chilometri da Mosca