Elezioni Usa, Gentiloni: Chi vince dovrà usare fermezza e dialogo con Mosca

Così il ministro italiano degli Esteri alla vigilia del voto negli Stati Uniti

Da Tbilisi, in Georgia, dove si trova per una missione nei Paesi del Caucaso, il ministro italiano degli Esteri Paolo Gentiloni ha affermato che chiunque vincerà le elezioni Usa dovrà mantenere con Mosca un atteggiamento “di doppio binario, di fermezza ma anche di dialogo”.

La dichiarazione è arrivata alla vigilia del voto americano. “Non voglio entrare nella dinamica della campagna elettorale Usa alla vigilia del voto - ha detto Gentiloni, così come si legge sulle agenzie -, ma mi auguro che il modo di affrontare i rapporti tra l'Alleanza Atlantica e la Russia siano in continuità con la linea seguita dall'Amministrazione americana negli ultimi anni”.

“Dobbiamo essere chiari sui principi e difenderli, rassicurare i nostri alleati e non accettare logiche di ritorno alla Guerra fredda - ha aggiunto -. Dobbiamo anche mantenere canali di dialogo con la Russia, che è il più grande vicino dell'Unione europea, ma allo stesso tempo dobbiamo avere una linea di fermezza. Fermezza e dialogo, che da sempre sono stati i punti chiave della posizione italiana nei rapporti con la Russia e mi auguro che rimangano la linea degli Usa anche dopo le elezioni”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta