Perché la Russia è così scarsamente popolata?

Irina Baranova
È il paese più grande del mondo, ma paradossalmente la maggior parte della popolazione si concentra in pochi e affollatissimi punti

La Russia è il paese più grande del mondo in termini di territorio, ma non in termini di popolazione. Curiosamente, il vasto territorio della Federazione Russa è in gran parte spopolato: la maggior parte dei 146 milioni di abitanti, infatti, vive nelle aree urbane più densamente popolate.

1 / Clima

Questa mappa che mostra la densità della popolazione in Russia offre all’osservatore una stima approssimativa di quanto la popolazione sia distribuita in modo non uniforme sul vasto territorio del paese.

Circa il 68% della gente vive nella parte europea del paese, che costituisce solo il 20% dell'intera superficie.

Il resto del territorio ospita il restante 32% della popolazione, abbassando drasticamente la densità di popolazione rispetto alle sovrappopolate aree urbane. Una delle cause principali è da ricercarsi nel clima rigido che caratterizza alcune delle remote regioni della Russia.

In Russia, la gente si è tradizionalmente stabilita in quelle regioni dove il clima permette la coltivazione della terra e offre condizioni climatiche confortevoli. In generale, la parte meridionale del paese è più densamente popolata rispetto alle regioni del nord e dell'Estremo oriente.

Kamchatka

Vaste regioni del nord e della Siberia, note per il clima rigido e la relativa inaccessibilità dei luoghi, sono anche tra le meno popolate. La regione autonoma dello Yamalo-Nenets, la Kamchatka, nell'Estremo Oriente russo, la Repubblica di Sakha, nel Nord russo, e le regioni remote di Magadan e la Chukotka hanno tutte una densità di popolazione inferiore a una persona per chilometro quadrato, con una regione relativamente grande - la Chukotka - che stabilisce “l'anti-record” di 0,07 persone per chilometro quadrato. 

Regione di Murmansk

“Solo un russo su cinque vive nella parte asiatica, che comprende quasi tre terzi del territorio del paese. Le regioni dell'Estremo nord e le aree con condizioni climatiche rigide, che rappresentano circa il 70% del territorio russo, sono davvero scarsamente popolate”, spiega Ekaterina Shcherbakova, ricercatrice senior presso il Centro HSE per la ricerca demografica (partecipante al progetto 5-100).

2 / Economia e politica

Passeggeri nella metro di Mosca

Anche la prosperità economica gioca un ruolo non trascurabile in tutto ciò: due delle città più prospere della Russia, Mosca e San Pietroburgo, sono anche le più densamente popolate. La densità di popolazione a Mosca è di 4.941 persone per chilometro quadrato: il numero più alto di tutta la Russia; mentre, a San Pietroburgo, questo indice è pari a 3.837. 

Allo stesso modo, alcune delle regioni considerate come le meno prospere secondo lo stesso sondaggio, come Tuva, la Calmucchia e l’Oblast' autonoma ebraica, sono anche le meno popolate: rispettivamente 1,96, 3,61 e 4,31 persone per chilometro quadrato.

A volte, la densità di popolazione nelle regioni scarsamente abitate della Russia è cresciuta intorno alle aree industriali locali e, a volte, per “capriccio” del governo. 

Prospettiva Nevskij, San Pietroburgo

“Nel XX secolo, la tendenza dominante dell'insediamento in Russia è stata lo spostamento regolato - a volte attraverso misure molto severe - della popolazione verso il nord e l'oriente e, in misura minore, verso il sud - dice Shcherbakova -. Ciò era dovuto alla necessità di sviluppare le risorse naturali, sviluppare l'economia dei territori e rafforzare i confini orientali. Infine, un ruolo importante lo ha avuto lo spostamento di molte imprese dalla parte europea del paese durante la Grande guerra patriottica”.

LEGGI ANCHE: La Russia è un paese asiatico o europeo? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie