L’estate russa come quella italiana: caldo torrido a Mosca, negli Urali e in Siberia

Sergej Bobylev/TASS
Temperature record in molte città, con picchi di 35°C

Il meteo di giugno in Russia può essere davvero sorprendente. Nei giorni scorsi le località meridionali del paese affacciate sul Mar Nero sono state colpite da forti piogge, mentre Mosca, San Pietroburgo e varie città degli Urali e della Siberia sono state invase da un’ondata di caldo anomalo, con temperature che hanno raggiunto i 33-34°C.

La gente si rinfresca in una fontana durante una calda giornata estiva nel centro di Mosca, 22 giugno 2021

Per la seconda settimana consecutiva, la capitale si è svegliata sotto un sole cocente che sembrava quello di Dubai o del Messico! Secondo i meteorologi, questo caldo anomalo sarebbe dovuto a un anticiclone che ha colpito alcune zone del paese. 

La temperatura a Mosca sta battendo ogni record: da circa quattordici giorni la colonnina di mercurio segna oltre 33°C; in alcuni quartieri della capitale, il termometro è arrivato a 37°C. I moscoviti stanno cercando refrigerio nei parchi, nelle zone balneari della periferia e sotto le fontane. 

Nel parco VDNKh di Mosca, 22 giugno 2021

Per evitare il surriscaldamento dell'asfalto, le strade vengono spruzzate con acqua ogni tre ore, e gruppi di volontari distribuiscono bottigliette d’acqua ai passeggeri della metro. L’estate, a Mosca, è anche sinonimo di piumini: ogni anno infatti si registra un’invasione di lanugine di pioppi, come abbiamo raccontato qui

Sulle rive del lago Meshchera a Mosca

Il caldo torrido ha colpito anche San Pietroburgo, dove le temperature sono arrivate a 31-31°C, con picchi di 35°C. Di solito in estate non si superano i 25°C.

In un parco di San Pietroburgo

Il caldo eccezionale ha spinto molti pietroburghesi a fare il bagno nel freddo Golfo di Finlandia. Gli utenti di internet hanno subito iniziato a paragonare le spiagge locali della città del nord con i ben più popolari litorali di Sochi e Anapa. 

Questa settimana la temperatura media a Kazan è stata di circa 30°C, con picchi di 35°C in alcuni quartieri. Di solito la temperatura media a giugno qui si attesta sui 20°C. Secondo il negozio online Ozon, la domanda di condizionatori è cresciuta di quattro volte rispetto all'anno scorso.

L'isola Vasiljevskij a San Pietroburgo

Vista sul Cremlino di Kazan

Anche la città siberiana di Krasnojarsk si è riscoperta straordinariamente calda: nell’ultima settimana i residenti hanno fatto i conti con 30°C quasi costanti. Molti hanno cercato il fresco sulle rive del fiume Enisej, facendo stand up puddle e organizzando barbecue con gli amici.

Sulle rive del fiume Enisej

Situata tra Mosca e San Pietroburgo, la regione di Tver è sempre stata una meta dove cercare riparo dal caldo… ma non quest’estate! Sul lago Seliger, infatti, le temperature hanno raggiunto i 33°C, mentre a Tver si è arrivati a 34°C. Secondo i turisti, in queste settimane le acque del lago sono straordinariamente calde e sorprendentemente non ci sono zanzare.  

Nella città settentrionale di Vologda, l'ondata di caldo ha battuto il record registrato nel 1939, quando le temperature avevano raggiunto i 30°C; quest’estate, invece, la colonnina di mercurio è schizzata a 32,5°C! A Ekaterinburg, la capitale degli Urali, le temperature hanno raggiunto circa 30°C, con picchi di quasi 34°C (il giorno più caldo in 100 anni!). La pioggia e il calo delle temperature sono attesi in Russia solo la prossima settimana.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie