Nominato il nuovo ambasciatore d’Italia a Mosca: Giorgio Starace sostituirà Terracciano

È l’attuale capo della diplomazia in Giappone. Il passaggio delle consegne in autunno

Sarà Giorgio Starace il prossimo ambasciatore italiano a Mosca. Starace, attuale capo della diplomazia italiana in Giappone, sostituirà in autunno Pasquale Terracciano, che diventerà consigliere di Stato. Le nomine in 19 ambasciate del mondo sono state decise nei giorni scorsi dal Consiglio dei ministri e diventeranno operative dopo la concessione del gradimento da parte dei governi che accoglieranno i nuovi inviati italiani. 

Giorgio Starace, classe 1959, di Viterbo, si è laureato in Economia Politica all'Università Bocconi. Ha iniziato la carriera diplomatica nel 1985 nella Direzione Generale degli Affari Economici responsabile per i rapporti con la Comunità Economica Europea. Alla fine degli anni ‘80 assume le funzioni di secondo segretario commerciale in Guatemala, e viene successivamente trasferito in Cina con funzioni di primo segretario nel settore politico, promosso poi a consigliere.

Dopo una parentesi a Roma, dove lavora nel coordinamento della Presidenza Italiana dell'Unione Europea presso la Direzione Generale degli Affari Economici, nel 1999 viene trasferito a New York con funzioni di capo ufficio stampa presso la rappresentanza permanente d'Italia all'ONU. In seguito viene promosso a consigliere d'ambasciata e poi primo consigliere (2001). Nel 2002 viene trasferito a New Delhi, India, con il ruolo di vice ambasciatore.

Prima di essere nominato ambasciatore a Tokyo (2017), guida la diplomazia italiana negli Emirati Arabi Uniti e assume nel 2014 l'incarico di rappresentante permanente presso l'Agenzia internazionale per le energie rinnovabili.



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie