Salute e tempo libero: quasi l’80% dei russi fa sport

Aleksandr Poliakov/Global Look Press
Lo rivela un recente sondaggio, secondo il quale il popolo della Federazione è meno sedentario di quanto ci si possa aspettare. Fra le attività fisiche più praticate, la corsa e l’atletica. Poco diffuso invece l’hockey

Il 79% dei russi pratica sport. È l’interessante rivelazione di un recente sondaggio condotto dal centro di studi sull’opinione pubblica VTSIOM. Secondo lo studio, il 24% degli intervistati sostiene di farlo regolarmente, il 32% di tanto in tanto e il 23% molto raramente; mentre il 20% del campione di popolazione ha ammesso di non praticare mai attività fisica. 

Al primo posto delle motivazioni che spingono i russi a fare sport c’è la salute (secondo il 63% degli intervistati), seguita dal piacere e dal desiderio di coltivare il buonumore (12%), combattere lo stress e alimentare il livello di produttività sul lavoro (8%), mantenere la linea (7%) e trascorrere del tempo con gli amici (2%).  

Chi invece non fa sport dice di non avere tempo (32%), di avere problemi di salute (19%), o indica fra le motivazioni principali la pigrizia e la mancanza di voglia (9%), l’età (9%) o il fatto di svolgere già un lavoro che richiede sforzi fisici (9%).

Fra gli sport preferiti dai russi ci sono la corsa e l’atletica (36%), fitness (25%), ginnastica medica (18%), sci e pattinaggio (18%), ciclismo (18%), nuoto (17%), sollevamento pesi (12%), pallavolo (6%), calcio (6%), arti marziali (6%), scacchi (5%), tennis (4%), pallacanestro (2%) e hockey (2%). Il 16% degli intervistati pratica un tipo diverso di attività.  

Il 39% dice di fare sport in casa, il 31% in un complesso sportivo, mentre il 52% per strada o in mezzo alla natura, il 13% in impianti sportivi all’aria aperta.

Infine, l’84% degli intervistati afferma di fare esercizi in forma indipendente, il 5% con l’aiuto di un personal trainer.

Lo studio è stato realizzato il 21 marzo 2021 su un campione di 1.600 cittadini.



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie