Kalashnikov e rossetti: le soldatesse russe festeggiano l’8 marzo con una gara d’abilità

Ministero della Difesa della Federazione russa
Cinquanta donne delle forze armate russe hanno lanciato granate, sparato con fucili d’assalto e strisciato sotto il filo spinato in un torneo militare che si tiene ogni anno in vista della Giornata Internazionale della Donna

“Attenzione, Forze Missilistiche Strategiche! Avanti, alla sala trucco! Marcia!”. Sono questi i comandi che si sono uditi il 2 marzo a Pereslavl-Zalesskij, nella regione di Yaroslavl, all’inizio dell'annuale torneo militare femminile, “Camo for Makeup”, organizzato per la Giornata internazionale della donna, che si celebra l'8 marzo.

Le soldatesse si sono date da fare con la vernice mimetica sui volti (stelle e bandiere tricolori), prima di lanciarsi nella tappa iniziale del torneo, durante la quale hanno dovuto attraversare un percorso minato sotto i tiri di armi da fuoco, strisciando sotto il filo spinato ed eseguendo manovre di assistenza medica d’urgenza. 

“C'era una grande pozza lì, con del ghiaccio sotto. Ho fatto un bel bagno”, ha detto Oksana Sukhorukova, una delle concorrenti.  

Le soldatesse hanno anche preso parte a una gara di biathlon utilizzando mitragliatrici Kalashnikov, così come ha riportato il sito web del Ministero della Difesa.

Una parte del concorso è stata riservata alle comunicazioni radio, con le concorrenti che dovevano inviare e ricevere messaggi utilizzando il codice Morse. Fra le prove, anche una gara di cucina da campo e un concorso di bellezza.  

Il torneo si svolge ogni anno dal 2016 e in palio per la vincitrice c’è un viaggio fra le città dell'Anello d'Oro. 



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie