In Russia si costruiscono ferrovie per bambini, dove i piccoli imparano un mestiere divertendosi

Kirill Zykov/Moskva agency
Questi progetti nati durante il periodo sovietico si rivolgono ai bambini e alle bambine di età compresa tra i 10 e i 18 anni, che giocano a fare i ferrovieri e i macchinisti. Fra lezioni teoriche e pratiche, i ragazzini imparano la suddivisione e l’organizzazione dei compiti e l’importanza della sicurezza

Immaginate di viaggiare su un treno guidato da un adolescente di 15 anni, che i biglietti siano controllati da una scolaretta di 12 anni e che il fischio di partenza sia dato da una bambina di 10 anni. Non stiamo parlando di un gioco, ma di una vera e propria ferrovia: in Russia ne esistono ben 25! E fanno tutte parte della rete delle Ferrovie Russe.

Queste linee ferroviarie sono rivolte a quei bambini di età compresa tra i 10 e i 18 anni che vogliono saperne di più sul funzionamento dei treni. La formazione qui è gratuita e il corso completo dura cinque anni. Da ottobre a maggio si tengono corsi di formazione in aula, mentre la parte più emozionante - ovvero quella pratica - si svolge in estate.

Per i primi due anni, i ragazzi imparano a lavorare come macchinisti, assistenti di piattaforma e controllori. A partire dal terzo anno, possono scegliere un'ulteriore specializzazione: alcuni studiano per diventare capistazione, altri assistenti macchinisti. Tutti i lavori e le specializzazioni sono aperti sia ai ragazzi, sia alle ragazze.

Durante il periodo di studio, i turni iniziano alle 8 del mattino e durano fino alle 4-5 di sera: praticamente, una giornata lavorativa completa. Si inizia con una riunione mattutina, dove i supervisori di turno delineano un piano di lavoro per la giornata. Ci possono essere fino a 70 bambini in un solo turno: riuscite a immaginare quanto deve essere difficile organizzare tutti i processi? Eppure, tutto ciò viene realizzato dai bimbi stessi!

Dopo la riunione del mattino, il treno viene preparato per entrare in funzione: ciò comporta l'ispezione della locomotiva e il controllo degli ingranaggi, perché la sicurezza è fondamentale. Solo allora il treno è pronto per partire. In estate, molte famiglie con bambini vengono qui per fare un giro con i giovani ferrovieri. Tra l'altro, dopo una simile esperienza, molti ragazzini decidono di iscriversi a questi corsi di formazione.

Il sistema delle ferrovie per bambini è nato in Unione Sovietica negli anni '30. La prima linea è considerata quella di Tiflis (Georgia), costruita nel 1935. Tuttavia, già il 9 gennaio 1933 il giornale Vechernyaya Moskva parlava di una ferrovia per bambini nel parco Gorky di Mosca.

Da allora, le ferrovie per bambini vennero costruite in tutta l'URSS e nei Paesi del blocco orientale: nella Repubblica Democratica Tedesca (RDT), in Cecoslovacchia, Ungheria, Bulgaria, Cina e Cuba. 

Prima dell'inizio della guerra, almeno 20 di queste linee ferroviarie furono aperte in tutta l'Unione Sovietica, da Mosca all'Estremo Oriente. Parte di esse furono distrutte durante il conflitto, ma la loro costruzione riprese dopo il 1945. Alla fine degli anni Ottanta, nel Paese si contavano 52 ferrovie per bambini.

Dopo il crollo dell'URSS, molte ferrovie per bambini in Unione Sovietica e all'estero furono chiuse, soprattutto per via della mancanza di sostegno statale. Sopravvissero quelle in Ucraina, Bielorussia, Ungheria, Germania e Slovacchia, molte delle quali furono trasformate in giostre. Delle linee originali, restano attive solo quelle di Krasnoyarsk (Siberia), di Kratovo (regione di Mosca) e di Dnipropetrovsk (Ucraina). La Russia è oggi l'unico paese al mondo che continua a costruire nuove linee ferroviarie per bambini.

Al giorno d’oggi in Russia si contano oltre 100 km di ferrovie per bambini, alcune delle quali costruite nel XXI secolo: nuove linee sono apparse a Kazan, Kemerovo, Novosibirsk e San Pietroburgo. La più lunga (11,6 km) è la ferrovia Svobodnenskaya a Primorye, mentre la più breve (1,065 km) si trova a Kurgan.

Ogni anno, 15.000 bambini ricevono una formazione pratica in ambito ferroviario. Più della metà di loro sceglie successivamente un percorso universitario per intraprendere una carriera professionale nelle ferrovie.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie