Fast food tarocco: l’imitazione del McDonald's in Russia è da ridere

Legion Media, Kirill Kallinikov/Sputnik
In alcune città di provincia le grandi catene di fast food non sono ancora arrivate… ma c’è chi sfrutta la popolarità di questi brand per promuovere la propria tavola calda dove vengono serviti kebab e bliny

1/ Il kebab (conosciuto in Russia come “shawarma”) è tra le tipologie di street food più popolari nel paese. Lo si può trovare ovunque, anche lungo le autostrade… e i proprietari di questi chioschetti sembrano prendere sul serio il nome della propria attività… con un leggero richiamo al nome originale. In questa insegna è stata capovolta la lettera russa "sh" ("ш"), che diventa un immediato richiamo al logo del McDonald's.

2/ E se il brand taroccato del McDonald's non vi sembra abbastanza... basterà aggiungere un altro famosissimo logo sulla parete del vostro chiosco! 

3/ Prendendo spunto da un celebre videogame, “ShaurMario” sembra aver ottenuto un grande successo in più di una regione russa: questi cartelloni pubblicitari si vedono un po’ ovunque, da Ulyanovsk a Krasnoyarsk. La scritta recita: “Quando hai fame, non sei più tu”.

4/ Spostiamoci adesso nell’Estremo oriente: qui, nella città di Khabarovsk, i cartelloni pubblicitari suggeriscono una straordinaria trasformazione nel personaggio dei fumetti Marvel, Iron Man, dopo aver mangiato il kebab “ShaurMarvel”! 

5/ I russi spesso chiamano il McDonald’s con il diminutivo di “Makdak”. A Krasnodar c’è un’intera catena di fast food chiamata “Makdak”, in riferimento a Scrooge McDuck, nome originale di Paperon de' Paperoni, personaggio dei fumetti molto famoso nella Russia degli anni ‘90, quando per l’appunto apparvero i primi McDonald’s. 

A proposito, sapete quali sono state le reazioni dei sovietici all’apertura del primo McDonald’s di Mosca? Qui abbiamo ripercorso quel momento che ha segnato la storia! 

6/ I nomi di molti piatti della Baschiria finiscono con la desinenza "mak" (ad esempio la zuppa “beshbarmak”, i fagottini “echpochmak” e così via); ora nella città di Tuymazy, nella Repubblica Autonoma della Baschiria, è stata aperta una tavola calda chiamata BashMak. 

7/ Qualche anno fa, a San Pietroburgo vi erano otto bar chiamati "BlinDonalt's": un gioco di parole nato dalla fusione tra il termine “bliny” (le frittelle russe) e McDonald's. I loro spot televisivi promuovevano la catena come "la nostra risposta all'Occidente". Il menu era strano... ma intrigante. Si poteva ordinare, per esempio, un "quadrososison", ovvero un hamburger con salsiccia. O una grande torta chiamata "Korablik" ("piccola nave").

8/ Il pollo fritto di KFC è molto popolare anche in Russia. Ma se decifrate questa abbreviazione come Kentucky Fried Chicken non siete nel posto giusto! Sul lago Bajkal, nel villaggio di Slyudyanka, KFC significa qualcosa di completamente diverso: "King Food Sludyanka" (in questo caso la lettera "C" rappresenta la "S" russa).

9) Nella piccola città di Eisk, invece, c’è una nota catena di ristoranti chiamata EFC: “Eisk Fast-food Center.”

Anche il sito web descrive questa catena come "il figlio illegittimo di KFC, che si aggrappa alla gloria del genitore... credendo che in una città così piccola e provinciale come Eisk nessuno se ne accorgerà".

A proposito, il locale gode di ottime recensioni, e il menu vanta un vasto assortimento di cibo fast food, dagli hamburger alla pizza, dai panini al purè casereccio.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie