A Mosca nasceranno nuove mini-sinagoghe per facilitare la vita quotidiana della comunità ebraica

Pixabay

A Mosca nasceranno nuove mini-sinagoghe (meglio conosciute come Casa Chabad). Lo ha detto il presidente della Federazione delle Comunità ebraiche di Russia, Aleksandr Boroda, così come riporta l’agenzia Interfax.

Nella capitale russa esistono già 32 di queste istituzioni: un numero comunque insufficiente: queste sinagoghe sono infatti indispensabili il sabato e negli altri giorni festivi, quando si fa divieto agli ebrei di utilizzare i mezzi di trasporto pubblico. 

Attualmente, a causa dello scarso numero di Casa Chabad, molti credenti sono costretti a vivere vicino a un luogo di culto. 

Leggi anche: Com’è la vita degli ebrei nella Russia di oggi?

“Siamo consapevoli che ciò può comportare una serie di difficoltà personali, perciò è importante aprire nuove sinagoghe e comunità in quei quartieri dove attualmente non c’è nulla”, ha detto Boroda.

Già l’anno scorso era stata stata annunciata la costruzione di venti nuove sinagoghe, perlopiù nella parte meridionale della città dove, nonostante vivano molte famiglie ebree, si registra una particolare insufficienza di templi. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie