Putin concede la cittadinanza russa a due nobildonne italiane discendenti della Gioconda

Dominio pubblico
Si tratta di Irina e Natalia, “rampolle” dell'antichissma famiglia dei principi Guicciardini-Strozzi

Due nipoti della Gioconda hanno ottenuto nei giorni scorsi la cittadinanza russa: il decreto è stato firmato dal presidente Putin e pubblicato lo scorso 13 giugno. Si tratta di due signore dell’aristocrazia fiorentina con origini russe, Irina e Natalia, “rampolle” dell'antichissma famiglia dei principi Guicciardini-Strozzi.

Si ritiene che siano discendenti di Monna Lisa, ovvero di Lisa Gherardini, la nobildonna italiana, moglie di Francesco del Giocondo, ritratta da Leonardo da Vinci nel suo celeberrimo quadro. La tesi della loro parentela è sostenuta anche dallo storico ed esperto di genealogia Domenico Savini, il quale conferma che le due sorelle sono effettivamente le discendenti per linea femminile della donna più famosa degli ultimi secoli.

Le due nobildonne, figlie di Irina Reine Kostka, discendente con origini russe di San Stanislao Kostka, un gesuita proclamato santo da Benedetto XIII nel 1726, si occupano oggi dei possedimenti, della cantina e della tenuta di famiglia: la tenuta Cusona, vicino a San Gimignano.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie