Cremlino al buio: anche Mosca aderisce all’Ora della Terra

Reuters
Il 30 marzo la mobilitazione mondiale promossa dal WWF contro i cambiamenti climatici. Luci spente su strade, parchi ed edifici della capitale russa

Anche Mosca aderisce all’Ora della Terra, la mobilitazione mondiale promossa dal WWF contro i cambiamenti climatici. Il 30 marzo alle 20:30 il Cremlino di Mosca e oltre 2.000 edifici della capitale spegneranno le luci come gesto di adesione all’iniziativa che dal 2007 si batte per un futuro sostenibile. 

Attraverso un gesto semplice, come quello di spegnere la luce, si vuole richiamare l’attenzione sulla necessità urgente di intervenire contro i cambiamenti climatici in corso. 

“Earth Hour è un inno collettivo alla bellezza e alla fragilità del Pianeta e un grido per fermarne la distruzione - spiega il WWF -. Da più di dieci anni promuoviamo una grande mobilitazione internazionale mirata a incrementare la consapevolezza del valore della natura e della biodiversità da parte dell'opinione pubblica in tutto il mondo”.

Oltre al Cremlino, a Mosca aderiranno altri luoghi di grande importanza storica e turistica come le vie Tverskaya e Nuova Arbat, numerosi hotel e stazioni, il parco Zaryadye e i padiglioni di VDNKh. 

Nel corso della giornata, la città ospiterà attività ricreative ed ecologiche legate al tema della salvaguardia del Pianeta. Il luogo principale della manifestazione sarà il parco Zaryardye, il nuovo polmone verde della capitale che ospiterà anche il concerto del cantante MakSim. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie