Vasilisa, regina dello snowboard a soli 5 anni

instagram.com/vasilisa_board
Velocità e acrobazie estreme non spaventano questa giovanissima campionessa di Mosca, già entrata nel Libro russo dei Record

“Pronti, partenza, via!”, urla il papà. Vasilisa si allontana con lo snowboard sotto il braccio e si avvia verso il trampolino. Un doppio salto in aria e un atterraggio morbido. Tutto perfetto in ogni singolo movimento. “Oh, Vasilisa!”, si commuove il papà. Questa scena non avrebbe nulla di insolito... se non fosse che Vasilisa ha solo cinque anni.

Natalya e Anton Ermakov sono appassionati di snowboard da molto tempo. Ma non avrebbero mai pensato che la loro figlioletta, all’età di soli cinque anni, avrebbe superato entrambi in talento e passione. È accaduto tutto per caso: “Un giorno, sistemando alcune vecchie cose in casa, abbiamo tirato fuori lo snowboard. Quando lo ha visto ci è subito saltata sopra”, dice Natalia. Vasilisa aveva solo tre anni.

Così i suoi genitori hanno deciso di portarla sulle piste da sci. I progressi sono stati immediati.

All’età di quattro anni e mezzo la piccola era già finita sul Libro russo dei Record come la più giovane praticante di snowboard in grado di compiere una rotazione in aria di 540 gradi.

Una passione spontanea, che non ha mai ricevuto spinta alcuna da parte dei genitori, che inizialmente non volevano nemmeno comprare uno snowboard a una bambina così piccola. È stata lei stessa a chiederlo in dono per il suo compleanno.

“È una vera fanatica. Passerebbe tutto il tempo sullo snowboard”, racconta la madre. Non esistono per lei weekend diversi da quelli trascorsi sulle piste da sci. Anche in estate, quando può, salta in piedi sulla tavola.

Il padre Anton è un professionista di questa disciplina. È lui che adesso allena la figlioletta nel complesso sportivo a pochi minuti da casa. La piccola non teme né la velocità, né l’altitudine. E quando cade, si rialza subito. Certo, capitano anche le lacrime, come quella volta in cui si è graffiata una guancia a seguito di un brutto ruzzolone, ma nell’arco di pochi minuti è di nuovo in pista.

Anche sua madre Natalia ama gli sport estremi. E non si dice spaventata nel vedere la figlioletta che esegue salti mortali e difficili piroette in aria. “Sono orgogliosa di lei, confessa”.

Di recente, Vasilisa ha vinto una gara di slalom presso la scuola di Krylov, vicino a Mosca.

“In Russia lo snowboard non è ancora molto diffuso tra i bambini, ma la tendenza è in crescita - spiega Natalia -. L’anno scorso alle gare hanno partecipato solo 7 bambini; quest’anno invece ce n’erano 50!”.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie