Mondiali di Russia, il tatuaggio è esagerato

Un tifoso colombiano si è “regalato” un’opera d’arte a tutta schiena: un’enorme mappa geografica del paese che ha ospitato le partite della Coppa del Mondo di calcio

Come rendere infinito uno dei momenti più emozionanti della propria vita? Con un tatuaggio, direbbero in molti. E così è stato per un tifoso sudamericano, che ha deciso di portare con sé per sempre l’esperienza dei Mondiali 2018 con un tattoo da record: Bryan Badillo, originario della Colombia, si è fatto ritrarre su tutta la parte superiore della schiena la bandiera della Russia, evidenziando le città visitate durante l’evento sportivo: Kazan, Samara, Saransk e Mosca. “Ho scelto dimensioni esagerate proprio per ricordare le città russe dove sono stato a seguito della mia squadra del cuore”, ha raccontato Bryan.

Così come lui stesso ha raccontato a Russia Beyond, è rimasto particolarmente impressionato dall’evento: “È stata un’esperienza unica. Dopo quel viaggio, l’idea che avevo della Russia è cambiata molto, mi sono innamorato della cultura di questo paese, dei suoi monumenti e dell’orgoglio che la gente nutre verso la propria storia”. 

Sensazioni che Bryan ha deciso di lasciare impresse sul proprio corpo: il tattoo è infatti accompagnato dalla scritta: “Grazie, Russia. La migliore Coppa del Mondo”

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie