Qua la zampa, ecco gli animali più belli della Russia

La Tigre dell’Amur è di sicuro tra gli esemplari più noti e affascinanti. Ma ce ne sono altri che meritano di essere conosciuti

1/ Leopardo delle nevi 

Questo micione selvatico, che gli abitanti del posto chiamano Irbis, appartiene a una specie ormai molto rara. Purtroppo nel mondo ne sono rimaste solo poche migliaia di esemplari. I leopardi delle nevi conducono una vita “misteriosa” nelle zone più remote e irraggiungibili di montagna. In Russia si trovano soprattutto in Siberia, sui monti Altaj e Sayan. 

2/ Cavallo di razza Orlov

Si tratta della più famosa razza di cavalli russi, facilmente riconoscibile per il manto grigio e maculato. L'Orlov fu sviluppato dal conte Alexis Grigorievitch Orlov che alla fine del Settecento incrociò lo stallone Arabo bianco Smetanka, ricevuto dal sultano della Turchia, con le migliori fattrici Danesi, Olandesi, Meclemburgo e Arabe del suo allevamento di Orlov, vicino a Mosca.

Ben presto fu chiaro che i risultati migliori si ottenevano incrociando gli Arabi con le giumente Danesi e Olandesi. Fu questa combinazione che diede vita a questo elegante stallone.

3/ Cane samoiedo

Originario della Russia, prende il nome da un gruppo di popolazioni indigene della Siberia. Veniva infatti utilizzato dai pastori nomadi di renne, che lo impiegavano anche per trainare le slitte.

Si tratta di un cane dall’aspetto tenero ed elegante, sempre con un “sorriso” stampato sul musetto. La sua indole amichevole lo rende un eccellente compagno di giochi, specialmente per i bambini o addirittura per altri cani. Ha un carattere docile, ubbidiente e affettuoso.

4/ Volpe artica

Piccolo e dal soffice manto bianco (ideale per confondersi nella neve) questo esemplare è nativo della regione artica. Vive prevalentemente nella tundra e, come potete osservare in questo video, è piuttosto socievole.

La volpe artica sta perdendo terreno in confronto alla più grossa volpe rossa, dalla quale si differisce per le orecchie (più piccole e rotondeggianti) e per il candido manto che, durante la stagione estiva, assume un colore più vicino al marrone.

5/ Gatto selvatico dell'Estremo oriente

Nonostante il tenero aspetto, si tratta di un pericolosissimo predatore. Trascorre molto tempo nascosto nella propria tana ed è dotato di uno strato di grasso sotto la pelliccia che lo protegge dal freddo durante i mesi invernali

6/ Cervo rosso

Il cervo rosso, noto anche come cervo nobile, vive prevalentemente in Siberia ed è facilmente riconoscibile per le corna ramificate che possono addirittura superare il metro di lunghezza! Si tratta di una specie mansueta e non aggressiva.

7/ Tigre dell'Amur

Questo mammifero carnivoro è caratterizzato da un mantello più chiaro rispetto alle altre sottospecie di tigre e da dimensioni simili a quelle della tigre del Bengala, il che ne fa uno dei felini più grandi esistenti. La sua popolazione conta poche centianaia di esemplari, diffusi prevalentemente nell'Estremo oriente russo.

La tigre dell'Amur si differenzia dalle altre sottospecie di tigre anche per il mantello, dalle tonalità più chiare con strisce di colore marrone scuro invece che nere. Il mantello invernale differisce da quello estivo sia nella forma (più lungo, spesso e folto) sia nel colore (assume delle tonalità ocra).

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie