“La mia vita in compagnia di gatti giganti”: il curioso progetto fotografico di un artista russo

Odnoboko
Andrej Sherbak ha lanciato un account Instagram dedicato a felini davvero speciali: gattoni giganti che lo accompagnano in ogni momento della sua giornata...

I russi sono grandi amanti dei gatti. Ne vanno talmente pazzi, che un artista ha dedicato ai suoi amici a quattro zampe un account Instagram. E i mici ritratti da lui sono felini davvero speciali...

Lui si chiama Andrej Sherbak, è direttore creativo di Mediapronet, un’agenzia pubblicitaria con sede a Mosca. Andrej, barba e stile hipster, posa insieme ai suoi gatti in ogni foto, generalmente sullo sfondo di un luogo inusuale, dal quale spuntano immancabilmente gattoni in formato gigante.

I gatti seguono Andrej ovunque: giocano, dormono, vanno in palestra, ballano...

Andrej parla di sé come di una persona introversa: “Comunico con altre persone solo per due o tre ore alla settimana – ha scritto su un post di Instagram -. E questo mondo fatto di gatti è un modo alternativo di comunicare, un punto di connessione tra il mio mondo e il vostro”.

Le sue foto sono di solito accompagnate da didascalie che rivelano qualche dettaglio della sua vita. Sotto la foto di lui e di un micio davanti a un monastero, ad esempio, Andrej spiega di appartenere alla comunità dei Vecchi Credenti, e racconta alcune informazioni su questo movimento religioso.

Nei suoi post Andrej rivela alcuni particolari della sua vita personale. Racconta, ad esempio, di essersi molto affezionato a una capretta quando aveva nove anni. Era un animale da cortile della sua nonna. “Ma alla fine dell’estate accadde una tragedia che mi segnò molto – dice -. Da dietro un garage spuntò un branco di cani che fece a pezzi la capretta proprio sotto ai miei occhi”.

In un’altra didascalia, Andrej ricorda quel giorno in cui per poco non è annegato: “Quando ero bambino amavo nuotare attaccato al bordo di un materassino. Ma una volta sono caduto in acqua e stavo per affogare. L’unica cosa che vedevo erano i colori vivaci del materassino sul pelo dell’acqua, distorti dalle increspature delle onde, che gli conferivano un’aria ancor più vivace. Sono stato salvato da mio nonno”. Un’esperienza, assicura Andrej, che lo ha portato a vivere pienamente ogni istante di vita.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie