Volete un funerale alternativo? In Russia va di moda stupire dopo la morte

Legion Media
È boom di startup che organizzano cose insolite e per niente tradizionali per i defunti: come spedire le ceneri in orbita o usarle per fare un vinile o l’inchiostro per i tatuaggi, crioconservare i cadaveri (parecchie le richieste dall’Italia), o tenere la cerimonia in qualche posto esotico

I funerali tradizionali non sono più di moda, a quanto pare. Le pratiche finora comuni stanno cadendo in disgrazia e lasciano il passo a nuove tendenze fuori dall’ordinario.

Sepolture eco-compatibili, live streaming online, funerali a tema e vari servizi personalizzati sono diventati popolari in Occidente, e ora queste tendenze non solo si stanno diffondendo anche in Russia, ma stanno persino alimentando il mercato delle startup. Gli imprenditori ripensano il modo in cui i russi onorano la morte.

Oggi è possibile acquistare una bara dal design esclusivo o fare un disco in vinile con le ceneri di una persona amata. Ecco tre compagnie russe che offrono funerali personalizzati e nuovi modi per celebrare la vita e la morte dei loro cari.

1 / Spargere le ceneri nel Cosmo

Gli umani spesso sognano le stelle e di volare nello spazio, ma non molti sono tanto fortunati da farlo. Ora chiunque può avvicinarsi a realizzare questo sogno grazie alla compagnia russa SpaceWay (basta solo morire).

Per 350.000 rubli (4.580 euro) o più (a seconda degli optional), l’azienda offre l’opportunità di inviare le proprie ceneri nella stratosfera. Mettono i resti in una speciale capsula che si apre a un’altitudine di 30 chilometri; unendo il defunto con l’Universo. Secondo i rappresentanti dell’azienda, le particelle dei resti possono finire nello spazio, sulle cime delle montagne, negli oceani e nelle foreste. Questo metodo non danneggia l’ambiente.

Assumendosi la responsabilità di tutti gli aspetti organizzativi dell’evento (come organizzare il volo con i controllori del traffico aereo civile e militare) SpaceWay offre anche ai parenti del defunto l’opportunità di assistere al lancio attraverso una videocamera GoPro collegata alla capsula.

2 / La crioconservazione 

Per coloro che sono felici di aspettare fino a quando gli scienziati escogiteranno un modo per resuscitare i morti, è possibile crioconservare il proprio corpo (tenerlo a temperature molto basse per preservare cellule e tessuti strutturalmente intatti). “KrioRus” è la prima società di questo tipo in Eurasia a offrire questo servizio.

Oggi, più di 300 persone hanno già firmato un contratto con KrioRus per crioconservare i loro corpi, per non parlare di 31 animali domestici. Sessantacinque persone sono già state preservate, tra cui 18 stranieri: tre ucraini, quattro italiani, e uno ciascuno da Stati Uniti, Australia, India, Francia, Bielorussia, Georgia, Estonia, Israele, Paesi Bassi, Svizzera e Giappone.

La società raccomanda di accordarsi in anticipo per la crioconservazione, al fine di garantire una migliore conservazione delle cellule. Si può scegliere di preservare tutto il corpo (31.740 euro) o solo il cervello (13.225 euro per i russi e 15.870 euro per gli stranieri).

3 / Bare di design e funerali creativi 

Un disco in vinile fatto con le ceneri del defunto con la voce o le risate di una persona amata (o della buona musica), dei diamanti fatti dei capelli, o un tatuaggio commemorativo con i resti mescolati all’inchiostro: l’azienda russa Voyager offre una vasta gamma di servizi post mortem.

Fondata nel 2015 dal designer russo Iskandar Kadyrov, l’azienda non offre solo i modi sopra descritti per ricordare una persona cara, ma può anche organizzare un rituale funebre esotico in Papua Nuova Guinea, un bio-funerale (con il corpo ricoperto di funghi mangia-carne), o una cerimonia in mare. Per i clienti più tradizionalisti, si offrono una varietà di servizi tradizionali per la cosmesi della salma, nonché eleganti bare di design, così come capsule e urne.

Oggi i clienti dell’azienda sono principalmente stranieri: le maggiori richieste vengono da Austria, Gran Bretagna, Stati Uniti, Kazakistan, Ucraina e Bielorussia.

Il tabù più grande: come i russi affrontano la morte 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie