In vendita sul web centinaia di libri completamente copia-incollati da Wikipedia

geralt/Pixabay, Mapbox/Flickr
Un blogger ha fatto esplodere il caso in Russia. Il fenomeno continua a crescere e le grandi aziende di e-commerce fanno poco per mettere in guardia i clienti

Vi è mai capitato di comprare un libro solo per scoprire che i suoi contenuti sono stati semplicemente copia-incollati da Wikipedia? Bene, questo è esattamente quello che è successo al russo Aleksandr Sosnin.

Nel suo blog, Sosnin, un operaio navale, racconta che mentre stava guardando libri da acquistare online su Ozon (l’Amazon russa), il sito web gli ha suggerito automaticamente un libro basato sui suoi interessi, sul velivolo Tupolev Tu-154 , così ha deciso di acquistarlo.

Tuttavia, quando ha aperto il pacco ha avuto una brutta sorpresa: è rimasto scioccato nel constatare che il volume conteneva solo articoli di Wikipedia, tra cui la pagina sull’aereo, quella sul film Ekipazh e quella della compagnia aerea S7. Ha notato che sulla copertina del libro c’era un piccolo disclaimer che non era stato mostrato su Ozon: “Contenuti di alta qualità da articoli di Wikipedia”.

Un utente chiamato “Carcinogen” sul forum russo Pikabu ha rivelato che gli autori del libro – Jesse Russel e Ronald Cohn – hanno anche “scritto” centinaia di migliaia di altri libri. Il duo ha trattato argomenti che abbracciano diversi periodi storici, vari aerei, fregate e biografie dei comandanti nazisti e dei santi russi. “David Bowie”; “Multiculturalismo”; “Ziggurat”; la lista dei titoli va avanti all’infinito… e sono tutti miracolosamente scritti da Russel e Cohn. Dove trovano il tempo?

Tutti i libri sono disponibili su negozi online affidabili, tra cui Amazon. Molti di questi sono venduti tramite la tecnologia Print-on-Demand, e costano fino a tre volte di più di altri libri di dimensioni simili.

Tuttavia, i nomi degli autori sembrano falsi. Il vero Russell è un inventore americano con diverse innovazioni nelle connessioni wireless al suo attivo, mentre Cohn è il collaboratore di ricerca di uno psicologo che ha addestrato un gorilla di nome Koko a usare il linguaggio dei segni… non certo un esperto del velivolo Tu-154.

Chi ha indagato sui libri ha scoperto che Wikipedia non di rado fa riferimento al loro contenuto per i propri articoli! Il cerchio si chiude in modo assurdo, insomma.

Gli utenti russi hanno notato il problema fin dal 2013 e si sono lamentati con Ozon, costringendo il servizio ad aggiungere un disclaimer riguardante i libri che sono composti da articoli di Wikipedia. Ma Amazon non lo ha ancora fatto. Alcuni di questi libri falsi hanno anche commenti positivi e recensioni da parte dei “lettori”.

Embargo, il Parmigiano potrà tornare in Russia grazie all’e-commerce? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie