FIFA 2018: alla Russia va il titolo di Mondiale di Calcio più social della storia

AP
L’evento sportivo si è aggiudicato un nuovo record, con oltre 7,5 miliardi di interazioni avvenute con i canali ufficiali della FIFA. Un boom di condivisioni e collegamenti a internet che ha trasformato Mosca in un banco di prova per le tecnologie più all’avanguardia

Fra i tanti record segnati dal recente Mondiale di calcio in Russia, ce n’è uno che appartiene ai tifosi: secondo le autorità di Mosca, le interazioni avvenute con i canali digitali della FIFA hanno superato i 7,5 miliardi! Durante l’evento sportivo infatti sono state condivise sulle reti sociali montagne di dati e di foto, che hanno conferito al campionato il titolo di Mondiale “più social” di tutta la storia.


In vista dell’appuntamento sportivo gli operatori russi hanno investito circa 20 milioni di dollari per le infrastrutture della rete mobile negli stadi, negli hotel, negli aeroporti e nelle aree maggiormente frequentate dai tifosi a Mosca.


La quantità di dati condivisi attraverso le reti mobili è stata pari a 144 Pbytes, il che equivale a 72 miliardi di foto pubblicate su Facebook, ovvero 11.000 film in formato 4K.


“Mosca si è trasformata in un banco di prova per le tecnologie più all’avanguardia - hanno fatto sapere le autorità della capitale russa in un comunicato -, ciò è avvenuto in particolar modo nelle quattro sedi della FIFA: lo stadio Luzhniki, lo stadio Spartak, il Fan Fest a Vorobyovye Gory e il Fan Fest nello stadio Spartak”.


“Inizialmente ci si aspettava fra i 30 e i 35.000 visitatori nel Fan Fest della FIFA allestito a Vorobyovye Gory. Solo il primo giorno abbiamo contato 70.000 persone! Le nostre aspettative sono state di gran lunga superate”, ha detto Andrey Beloziorov, consulente di Strategia e Innovazione presso il CIO di Mosca.


Inoltre sono state installate 1.300 torri di telefonia mobile, 55 cellule mobili e 25.000 km di fibra ottica per garantire i collegamenti.


Solo per fare un esempio, lo stadio Luzhniki possedeva una potenza di wi-fi tale da soddisfare le esigenze di 150.000 utenti, per una velocità media di entrata e uscita di 20-100/10-30 Mbit/s e una velocità massima di 260 Mbit/s, sufficiente per scaricare un video in HD con un intero gioco in soli 4 minuti. La potenza massima è stata raggiunta durante la partita Russia-Croazia.


Secondo i dati forniti, il 50% dei tifosi europei e l’85% dei visitatori latinoamericani hanno acquistato una SIM prepagata.


All’inizio del 2019 Mosca potrà vantare un’area pilota di 5G, realizzata dal Comune in collaborazione con l’operatore russo Megafon.


Le autorità hanno speso circa 13,3 milioni di dollari per creare punti di accesso wi-fi pubblici e gratuiti, nel tentativo di garantire a tutti l’accesso a internet. In totale sono stati aggiunti 2.000 nuovi punti di accesso alle infrastrutture già esistenti.


Il Mondiale 2018 ha visto apparire anche tre punti di analisi video con sistema di riconoscimento facciale: sono infatti state installate 321 videocamere con riconoscimento facciale della FIFA nello stadio Luzhniki, a Vorobyovye Gory e nello stadio Spartak. Un sistema che ha permesso di identificare gli ultrà violenti, impedendo loro di entrare negli stadi.


“È stato negato l’accesso a 98 persone, visto che la loro foto coincideva con quella del data base delle autorità locali”, hanno fatto sapere.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie