Dal Caucaso i segreti per una vita longeva

Farid Khairulin/TASS
Se volete vivere 100 anni, imparate da quello che mangiano in queste regioni, dove la gente segue una dieta ricca di frutta e verdura

La regione del Caucaso è famosa per l’elevato numero di persone che riesce a vivere fino a 100 anni e più. Fra loro si ricorda Mahmud Eyvazov, un anziano signore del Daghestan, morto all’età di 167 anni! In occasione del suo 148esimo compleanno il servizio postale sovietico nel 1956 gli dedicò un francobollo con il suo ritratto. Dopo quell’avvenimento, il signore visse per altri 20 anni, e salutò questo mondo solo (si fa per dire) nel 1975.

E mentre l’aspettativa di vita media in Russia non supera i 66 anni, nelle Repubbliche del Caucaso le persone vivono molto più a lungo. Secondo alcune statistiche del 2017, la gente vive in media 80 anni.

Ecco perché ci siamo chiesti quali siano i segreti per vivere così a lungo.
Latticini e derivati del latte

L’allevamento di mucche in questa regione è una pratica antica. Per questo la produzione di latticini e prodotti a base di latte è ancora oggi molto diffusa. Qui si beve latte (fresco, bollito e acido), che porta il nome di “ahartsvy”. Al latte viene anche aggiunto del miele per creare una deliziosa bevanda. Inoltre sono molto diffuse anche altre bevande realizzate attraverso uno speciale processo di fermentazione: ayran, matzoni, narine.
Ciò aiuta a salvaguardare la microflora dell’intestino e a ridurre il rischio di cancro.
Formaggi

Nella regione del Caucaso non vengono prodotti così tanti tipi di formaggio come in Francia o in Italia. Ma il risultato è ugualmente molto buono. Tra i formaggi più famosi c’è il suluguni, molto salato, o altri tipi come l'ashvadza, l'achaiur o il ashvryu affumicato.
Il formaggio prodotto con latte acido può essere mescolato con “adzhika”, foglie di menta e coriandolo e prende il nome di ashvrkuchy.
Ma cosa c’è di speciale nei formaggi prodotti in questa zona? Hanno solo il 20-30% di grassi e sono facilmente digeribili.
Mais

Tra i piatti principali di ogni giorno c’è il porridge denso, chiamato “mamalyga”, che viene preparato con farina di mais. Al mamalyga possono essere aggiunti anche formaggi a base di latte acido o olio.
Il mail ha bassi livelli di triptofano (un amminoacido). Secondo alcuni studi, una dieta a basso contenuto di triptofano aiuterebbe a migliorare le aspettative di vita.
Carne

La persone nella regione del Caucaso mangiano molto montone, agnello e manzo. Tra i piatti più diffusi si contano gli khinkali. Questi deliziosi tortelloni bolliti possono essere farciti con carne, patate, funghi o formaggio e sono sempre pieni di molto brodo.
Verdure

Gli abitanti del Caucaso mangiano moltissime verdure. Qui sono molto diffusi i piatti a base di fagioli, foglie di cavolo, rapa e barbabietove. Le insalate sono spesso condite con adzhika (una salsa piccante), noci, aneto e prezzemolo.
Meno dolci, più frutta e miele

Molti turisti portano a casa dal Caucaso la “churchhela”, un dolciume tradizionale georgiano che si prepara con noci, nocciole, mandorle, semi di zucca puliti e frutta essiccata di vario tipo. In queste zone si mangia anche molto miele, baklava (dessert ricco di zucchero e frutta secca), e frutta in generale.
Vino

Molte famiglie del Caucaso producono da sé il vino. Secondo l’usanza locale, si dice che tre bicchieri di vino rosso al giorno siano una delle componenti essenziali per una vita longeva.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie