Orsi, per proteggerli si propone di inserirli nella lista delle risorse di importanza strategica

AP

Il Servizio federale russo di Sicurezza (FSB) ha proposto di aggiungere l’orso bruno e l’orso dell’Himalaya nella lista delle risorse di importanza strategica per il Paese. L’idea rientra nelle lista di proposte avanzate per salvaguardare il futuro di questi animali. La notizia è stata riportata dal giornale Kommersant.
Negli ultimi anni infatti il numero degli orsi dell’Himalaya è diminuito notevolmente, soprattutto a causa della caccia illegale (alcune parti del corpo di questi animali in Asia sono molto richieste) e della perdita del loro habitat naturale.
Nei mesi più caldi questi splendidi animali possono essere visti in Nepal, Cina e Russia. In Russia, però, il numero di orsi bruni è diminuito del 40% dal 2015, soprattutto a causa della caccia illegale.
Le persone che contrabbandano merce inserita nella lista delle risorse di importanza strategica si ritrovano a far fronte a sanzioni molto più severe, previste dal Codice Penale russo.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie