Breve guida (senza stereotipi) su come comportarsi con una donna russa

Natalya Nosova
Le ragazze alzano la voce e dicono “basta” ai luoghi comuni e ai comportamenti maschilisti. Ecco allora qualche semplice consiglio rivolto ai maschietti su come interagire con l’altra metà del cielo, senza mancare di rispetto

L’episodio più recente si è verificato alla vigilia della Coppa del Mondo, quando in Argentina è stata distribuita ai tifosi una guida dedicata alle ragazze russe. Come comportarsi, come vestirsi e cosa aspettarsi per conquistare il cuore di una russa. Un calderone di luoghi comuni che non fa altro che alimentare gli stereotipi secondo i quali le donne dell’est sarebbero molto conservatrici (continueranno a prepararvi succulenti pranzetti senza chiedere nulla in cambio), e allo stesso tempo facili da “rimorchiare” (vi salteranno al collo non appena avrete sfoggiato il vostro passaporto straniero).

Cliché che sono ben lontani dalla realtà. Certo, ci saranno sempre e ovunque donne inclini a rispettare fermamente i ruoli di genere (ciò non accade solo in Russia). Ma c’è un numero sempre più crescente di ragazze che rivendicano maggiori diritti per sé e che si offendono se qualcuno si azzarda a dire che sono a caccia di uomini stranieri. Non si tratta di femministe, bensì di donne consapevoli delle piccole e grandi ingiustizie della società, pronte ora a chiedere maggior rispetto e parità fra i generi. Abbiamo parlato con alcune di loro per cercare di capire quali sono gli stereotipi più diffusi e che finalmente bisogna combattere.
1 Salutate gli uomini e le donne nello stesso modo

Non importa quale sia il tipo di saluto più appropriato alla situazione (una stretta di mano, un cenno della testa, un sorriso): usatelo indistintamente sia con gli uomini, sia con le donne.
“Una volta ho aiutato mio suocero a organizzare un importante incontro di lavoro con i suoi partner – ha raccontato Maria Grigorian, giornalista -. Ho gestito delle trattative su Skype per due mesi! E quando finalmente i soci si sono trovati, si sono stretti la mano e si sono avvicinati a me solamente alla fine del meeting per baciarmi la mano. Per me è stato molto irrispettoso”.
2 Parlate delle vostre intenzioni e fate domande dirette

Se invitate una donna a bere un caffè o a guardare un film a casa vostra, allora aspettatevi che lei faccia esattamente ciò che le avete proposto! Se invece utilizzerete questa scusa come un semplice pretesto per portarvela a letto, allora non stupitevi se la ragazza interpreterà questo gesto come una mera manipolazione. E non stupitevi: avrà tutto il diritto di chiamare la polizia!
“Una mia amica, cantante di jazz, ha accettato l’invito di un suo collega che le aveva proposto di andare a bere un tè insieme. Lei lo considerava un amico e non aveva nessuna intenzione di andare oltre alla semplice amicizia. L’uomo, però, ha cercato di avere un rapporto sessuale con lei con la forza, nonostante il secco rifiuto da parte della ragazza. Per fortuna lei è riuscita a scappare”, ha raccontato Viktoria Andreeva, cantante.
E allora, cari maschietti, se una ragazza vi dice “no”, significa “no!”.
3 Siate gentili nella vostra vita virtuale, esattamente come lo siete nella vita reale

Se non conoscete di persona una donna, non avete alcun diritto di insultarla in chat o di trattarla come un oggetto sessuale. La prossima volta che vi verrà in mente di inviare un messaggino erotico indesiderato a una donna, pensate che quella donna potrebbe essere vostra sorella o vostra madre! Come vi sentireste?
“Un volta un tizio su Tinder mi ha mandato una sua foto totalmente nudo, nel bel mezzo di una normalissima conversazione in chat. Quando gli ho detto che non avrebbe dovuto farlo, soprattutto senza il mio consenso, mi ha chiamato ‘pazza sociopatica’. Non so se la cosa faccia più ridere o piangere”, ha detto Tatyana Kamenetskaya, sceneggiatrice.
4 Se decidete di pagare il conto al ristorante, non aspettatevi nulla in cambio

La maggior parte delle donne vede la galanteria di un uomo in maniera positiva. In Russia, infatti, è considerata buona educazione aprire la porta a una signora, cederle il passo, aiutarla a portare borse pesanti e lasciarle il posto nei mezzi di trasporto.
La faccenda però si fa più complicata quando si tratta di pagare il conto. Molte donne infatti rivelano di sentirsi più a proprio agio quando possono pagare per se stesse al primo appuntamento o durante un incontro di lavoro. Altre, invece, lo vedono come un gesto nobile e di galanteria. Comunque vadano le cose, se decidete di pagare il conto anche per lei, non aspettatevi nulla in cambio!
“Al primo appuntamento preferisco pagare per me e scegliere insieme il ristorante. Il primo appuntamento è un modo per conoscere meglio l’altra persona, non il suo portafogli”, dice Maria Liven, project manager nel settore IT.
5 Soppesate bene i complimenti

Se rivolgete dei complimenti a una donna in pubblico, facendo apprezzamenti sul suo aspetto fisico, state attenti: c’è chi potrebbe interpretarla come una scortesia nei suoi confronti o nei confronti delle altre donne presenti.
“Fa piacere ricevere complimenti, ma non in pubblico e ancor meno di fronte a degli estranei, soprattutto si ci sono altre donne. Di solito mi mettono molto in imbarazzo”, racconta Maria Grigorian.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie