Picnic tra gelo e neve: sul Don la festa è a bordo di una zattera di ghiaccio galleggiante

Bogdan036
Armati di sega elettrica, un gruppo di amici ha staccato un’enorme piattaforma di ghiaccio dalla riva del fiume per organizzare una festa galleggiante. Tra falò, sauna e sci nautico, il divertimento ha fatto centro!

Chi lo ha detto che per organizzare un picnic bisogna per forza aspettare il sole e la bella stagione? In Russia il freddo non ferma la festa! Nei giorni scorsi un gruppo di amici si è dato appuntamento sulle rive del fiume Don, non lontano dalla città di Voronezh, e ha organizzato un party... galleggiante! Viste le basse temperature e lo strato di ghiaccio che ancora ricopre il fiume, il gruppo si è armato di sega elettrica e ha ritagliato un’enorme fetta di ghiaccio, utilizzata poi come zattera improvvisata!

Sulla chiatta è stata allestita una vera e propria festa, completa di falò e “sauna”. Bogdan Korzhenevskij, uno degli organizzatori, ha detto che il gruppo di amici organizza questo picnic ogni anno.
La giornata è stata immortalata in un video in cui si vede come viene tagliato l’enorme pezzo di ghiaccio, come viene acceso il falò e allestita la “sauna” (nient’altro che una vasca da bagno riempita con acqua calda). E poi via, tutti a fare sci nautico! Korzhenevskij ha spiegato che questo inusuale picnic dura tutta la giornata. Con il trascorrere delle ore il ghiaccio inizia a rompersi in più parti... ma ciò non impedisce alla festa di proseguire!
“C’è chi dice che siamo un cattivo esempio per i giovani. Beh, forse è vero – commenta Korzhenevskij -. Ho preso ispirazione da alcuni video di sport, turismo e altre attività. Si tratta semplicemente di punti di vista”.
Se anche a voi piacciono le avventure estreme, guardate come si è svolta in Estremo oriente la corsa con cani da slitta più lunga del mondo, dove il traguardo dista 2.100 km dal punto di partenza! 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond