Putin si confessa: “Il mio lavoro preferito? Era scegliere le nuove spie del Kgb”

Maksim Shemetov/TASS
In un colloquio con il giornalista russo Vladimir Solovev è tornato a parlare degli anni nella Ddr e ha ricordato la sua occupazione più amata

Il Presidente Vladimir Putin ha raccontato che amava molto reclutare nuovi agenti segreti, quando lavorava per il Kgb. “È stato questo il mio compito per molti anni”, ha detto al giornalista russo Vladimir Solovev.
“Erano persone uniche, per convinzioni, intelletto, morale e forte volontà”, ha spiegato il presidente.

Volete sapere di più sul ruolo di Putin nei servizi segreti sovietici e sul suo lavoro nella Germania dell’Est? Leggete qui. Se invece volete conoscere i veri unici amici di Putin, ecco la lista.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più