Cantieri infiniti: sulle mappe le fondamenta allagate diventano uno stagno

Legion Media
Succede su Yandex.Maps a riguardo di un lotto mai terminato nel centro di Mosca. Gli scavi iniziarono nei primi anni Duemila, per costruire un centro commerciale. Allagati dalla pioggia, qualche utente burlone li ha fatti diventare un laghetto sulle carte di internet

Uno scavo per delle fondamenta vicino alla stazione ferroviaria Paveletskij di Mosca è ora etichettata come laghetto su Yandex.Maps. Un tweet con il seguente screenshot è stato pubblicato su Twitter da un utente russo.

I commentatori hanno suggerito che ciò sia avvenuto a causa delle costanti inondazioni del cantiere. Già da tempo alcuni lo chiamavano “Pozza Paveletskaja”.
Yandex ha spiegato che il fatto è dovuto alla nuova possibilità per gli utenti di modificare le mappe. “È difficile valutare le condizioni di questo posto in questo momento, tuttavia, secondo il progetto di ricostruzione dell’area, in realtà dovrebbe diventare un piccolo stagno. In questo caso, l’aggiunta sulla mappa ha solo anticipato i tempi”, ha detto la società ai media russi.
Il progetto di un centro commerciale in piazza Paveletskaja è rimasto incompiuto a partire dai primi anni Duemila. Nel 2016, il territorio è stato espropriato per esigenze statali. Successivamente è stato annunciato che il sito era stato consegnato in gestione a una società privata. Ma per ora i lavori sono fermi, e il laghetto si è formato per le piogge e lo scioglimento della neve. E qualcuno. online, ne ha preso atto.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie