Accoltellata al petto dall’ex fidanzato: salva grazie al cellulare nascosto nella giacca

Getty Images
La lama non è riuscita a oltrepassare il telefono. La donna, in gravi condizioni, non è in pericolo di vita. L’uomo, che cercava vendetta dopo esser stato rifiutato, è stato arrestato

È spuntato all’improvviso. E si è scagliato addosso alla sua vittima, una ragaza di 23 anni della regione di Kurgan (Siberia occidentale), brandendo un coltello che ha colpito la giovane al petto, a pochi centimetri dal cuore. Ma come nella scena di un film, la lama non ha oltrepassato la carne, bensì è stata fermata da un oggetto nascosto nella giacca della vittima: un cellulare!

La donna è riuscita a salvarsi proprio grazie a questa fortuita casualità: pochi istanti prima di essere assalita, la giovane aveva sistemato il telefonino in una tasca interna del cappotto. La notizia è stata riportata dal giornale Kurgan.ru.

Fortunatamente la ragazza non solo si è salvata, ma ha anche riconosciuto e denunciato l’aggressore: l’ex fidanzato di 30 anni che cercava vendetta dopo esser stato lasciato.

L’uomo è stato arrestato mentre la ragazza, madre di un bimbo piccolo, ha subito gravi lesioni ma fortunatamente è fuori pericolo.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie