Allucinante scoperta della polizia: scovato un coccodrillo in una soffitta di San Pietroburgo

Getty Images
Da dieci anni era tenuto come fosse un animale domestico e si nutriva di ratti

Stavano facendo un’ispezione in un edificio vicino a San Pietroburgo, quando hanno sentito un forte grido. Un urlo di terrore seguito dall’esclamazione: “Un coccodrillooooo!”. Questa l’insolita scoperta fatta dalla polizia russa lo scorso 18 gennaio.

Davanti agli occhi esterrefatti degli agenti c’era infatti un coccodrillo in carne e ossa. Così come si legge sul giornale Fontanka, la polizia, interrogando il proprietario dell’edificio, Pavel Baranenko, si è sentita rispondere: “È semplicemente un coccodrillo del Nilo”.

Si è quindi scoperto che da dieci anni il signore teneva il coccodrillo come fosse un animale domestico. I dettagli su dove lo abbia trovato sono ancora da chiarire. L’animale viveva in soffitta e si nutriva di ratti. 

Tuttavia l’uomo non dovrà rispondere solo del coccodrillo: in casa sua sono state trovate anche armi e munizioni. 

Se pensate che simili situazioni siano del tutto irreali in Russia, vi state sbagliando di grosso! Guardate questo video di una Mercedes che ha trainato sulla neve un lungo serpentone di slittini carichi di bambini! 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie