Il video-parodia dei cadetti di Ulyanovsk fa scandalo, ma arrivano altre riprese a loro sostegno

Girato sulle note della canzone “Satisfaction” del dj italiano Benny Benassi, ha sollevato un polverone dopo essere stato caricato su internet. Fra polemiche e ilarità, ora arrivano le repliche

È diventato virale il video-parodia realizzato dai cadetti dell’Istituto Superiore dell’Aviazione Civile di Ulyanovsk, una delle accademie più prestigiose del Paese, che interpretano con movimenti ancheggianti la canzone “Satisfaction” del dj italiano Benny Benassi. Il video, apparso in Rete il 16 gennaio, è stato subito condiviso da migliaia di utenti. E proprio ora che all’orizzonte si profila una bella punizione per i ragazzi coinvolti nelle riprese, ecco apparire su internet alcuni video a loro sostegno. Fra questi, c’è anche in videoclip girato a -37С° da alcuni giornalisti di una città siberiana!

Le reazioni

Il direttore dell’Istituto Superiore dell’Aviazione Civile di Ulyanovsk ha definito il video “disgustoso” e lo ha paragonato alla performance inscenata nel 2012 dalle Pussy Riot. Secondo lui rischia di compromettere la reputazione dell’Istituto.

“C’è chi scrive che i ragazzi stavano solamente scherzando. Se lo avessero fatto a casa loro, nessuno se ne sarebbe accorto! Ma stavano indossando i berretti dell’aviazione civile!”, ha detto il rettore dell’Istituto, Sergej Krasnov. “Presto servizio nell’aviazione civile da dieci anni e non mi era mai capitato di vedere una cosa simile. Mi rammarica, ma non si può perdonare una cosa del genere”.

Dopo il polverone sollevato dal video, si è parlato di possibile allontanamento dei ragazzi. Ma al momento sembra che non ci siano gli estremi per questo provvedimento.

E mentre c’è chi punta il dito contro il video definendolo “indecente”, e chi invece si fa due risate sostenendo che non sia altro che “uno scherzo divertente”, gli “eroi” delle riprese sono passati alle scuse. 

Così come hanno raccontato i ragazzi al giornale Meduza, l’obiettivo non era altro che “fare un po’ di furore”. Peccato però che i direttori dell’istituto non la vedano nella stessa maniera. Secondo le dichiarazioni di uno dei ragazzi coinvolti, le riprese non hanno portato via molto tempo: “Abbiamo provato un paio di volte, è stato tutto molto veloce”.

Così come è stato scritto sul canale “Mash” di Telegram, pare che inizialmente l’idea non fosse quella di caricare il video su internet. Ma ora che il pasticcio è stato fatto, i ragazzi non possono far altro che chiedere perdono.

Il sostegno

E mentre monta la polemica, è arrivata la risposta da varie città del Paese. Alcuni ragazzi di altri istituti hanno pubblicato la propria versione in risposta al video-parodia, nel tentativo di dimostrare la loro vicinanza agli studenti.

I primi a pubblicare un nuovo video sono stati i ragazzi dell’Istituto agrario Ryazansk della regione di Ulyanovsk.

Successivamente è stata la volta degli studenti del Ministero delle Situazioni di Emergenza.

Ed ecco la versione femminile del video, girata nell’Istituto tecnico agrario di Ryazan.

Ma parodie simili sono state realizzate anche dagli studenti di medicina di una città nella provincia di Ulyanovsk e dagli studenti di tanti altri istituti, fra cui i ragazzi della scuola militare Suvorov di Mosca.

Al flashmob hanno aderito anche i giocatori dei videogiochi Lineage ІІ и GTA.

Mentre alcuni giornalisti di Nizhnevartovsk (a 3.000 km da Mosca) hanno girato un’altra parodia a -37С°!

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond