Come darsi appuntamento senza problemi tra la folla della metropolitana di Mosca

Il sistema di trasporto sotterraneo della capitale russa, con oltre 7 milioni di passeggeri al giorno, è tra i più frequentati al mondo. L’amministrazione della città ha lanciato degli speciali “meeting point” per permettere alle persone di incontrarsi più facilmente, ma ci sono anche metodi più tradizionali messi a punto negli anni dai moscoviti

L’amministrazione di Mosca ha deciso di aiutare le persone a orientarsi nella metropolitana della capitale, installando speciali cartelli con su scritto “Punto di incontro” in tutte le stazioni della metropolitana. L’iniziativa segue un omologo progetto pilota realizzato in cinque stazioni del centro di Mosca, che ha avuto un buon successo.
Il segno è facile da riconoscere: un grande cuore rosso con all’interno due mani che si stringono, e le parole “Punto d’incontro” in russo (Место встречи) e in inglese (Meeting point). Tali cartelli “segnano il luogo in cui è più pratico darsi appuntamento, incontrarsi o radunare un gruppo di turisti”, spiega la pagina web dell’amministrazione moscovita.

Tradizioni della metropolitana
Non ci rimanete male se la stazione di cui avete bisogno non è ancora provvista di questo segno speciale. Potete sempre fare come hanno sempre fatto i veri moscoviti, ben prima che il cartello di “Meeting point” apparisse. Di solito i moscoviti si danno appuntamento “nel centro della sala” o “nel centro della banchina”. Funziona sempre, tranne, forse, che nella stazione della metropolitana Partizanskaja, nel nord-est della città, dove ci sono tre binari ferroviari invece di due. Ma lì potete semplicemente decidere di incontrarvi fuori, visto che c’è un solo ingresso.
C’è anche un’altra tradizione che può essere difficile da capire all’inizio per chi è nuovo in città. Quando cercate di raggiungere qualche posto in periferia dove non siete mai stati e chiedete quale uscita in superficie dovete prendere per arrivare all’indirizzo desiderato, vi sentirete probabilmente rispondere: “primo vagone dal centro” o “ultimo vagone dal centro”. Molti si stupiscono.
In realtà, è logico: “primo” o “ultimo” vagone rispetto al centro cittadino ci dice quale estremità del treno è più vicina all’uscita che dobbiamo imboccare. Certo, si potrebbe indicare il nome della via, ma a Mosca si usa così. Abituatevi.

E se viaggiate spesso a Mosca, potrebbe essere utile per voi saperne qualcosa di più sui vari tipi di biglietti e abbonamenti della rete di trasporti urbana, conoscere un po’ di galateo della metro e sapere come si fa a conoscere una ragazza in metropolitana.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie