Della serie “Solo in Russia”: Cade ubriaco dal nono piano, dimentica l’accaduto e torna a bere

Vladimir Astapkovich/RIA Novosti
È successo a Mosca dove un signore a dir poco alticcio è ruzzolato nel vuoto. Salvo per miracolo, dopo l’incidente si è riattaccato alla bottiglia senza ricordare nulla. Quando le forze dell’ordine sono arrivate sul posto, lo hanno trovato in casa di nuovo con il bicchiere pieno

Alzare troppo il gomito, ruzzolare a terra e svegliarsi il giorno successivo con un gran mal di testa. E ovviamente non ricordare niente di ciò che è accaduto. Quante volte abbiamo assistito a scene del genere? Ebbene, un signore di Mosca ha rispettato alla lettera questo copione: si è scolato talmente tante bottiglie di vodka che, quando è uscito sul balcone per fumare una sigaretta, è inciampato su se stesso, cadendo nel vuoto dal nono piano dell’edificio.

Questo episodio tragicomico è accaduto a Mosca il 12 novembre scorso.

Inaspettatamente, il signore si è miracolosamente salvato, atterrando su una superficie che ne ha attutito lo schianto. Non sapendo che fare e un po’ intontito dal colpo e dalle ammaccature, l’uomo ha chiamato la polizia ed è rientrato nel suo appartamento.

Quando le forze dell’ordine hanno suonato al citofono, lo hanno trovato comodamente seduto in casa, di nuovo con la bottiglia in mano e nessun ricordo di quanto accaduto. Per precauzione l’uomo è stato portato in ospedale.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie