Cosplay alla russa: mascherarsi da eroi dei film con mocio e padelle

Aleksandr Kravets sa prendere le sembianze degli attori di Hollywood, usando quello che trova in casa. L’operazione è molto divertente, e il numero crescente di follower sul suo profilo Instagram lo dimostra in pieno

Per anni, il manager moscovita Aleksandr Kravets ha avuto un normalissimo profilo Instagram, finché all’improvviso, nel 2015, non gli è venuto il pallino del cosplay, e ha cominciato, in modo molto sui generis, a trasformarsi in vari personaggi dei film di Hollywood.

“Il quinto elemento”, di Luc Besson, 1997

La sua infatuazione è stata così grande che nella sua pagina non c’è stato più posto per foto qualsiasi. E così ora, praticamente tutti gli scatti pubblicati sono imitazioni di personaggi di spettacoli televisivi, film, giochi, meme…

“Pirati dei Caraibi-La maledizione del forziere fantasma”, di Gore Verbinski, 2006

Aleksandr chiama la sua opera, “cosplay a buon mercato”, perché si tratta di un cosplay minimalista che per il mascheramento usa solo cose che possono essere trovate in ogni casa: pentole, padelle, asciugacapelli, e persino würstel.

“Spider-Man 2”, di Sam Raimi, 2004

La sfida più difficile è stato il tentativo di imitare il Dottor Octopus del film “Spider-Man 2”. Per ore ha cercato il modo migliore per combinare dei pesi, il mocio e un aspirapolvere. E tutta questa fatica solo per un buono scatto!

“The Walking Dead”, serie televisiva, di Frank Darabont, 2010

Aleksandr ama farsi foto in posti del tutto inusuali. Una volta si è persino infiltrato in una base militare russa, facendo grande attenzione a evitare la guardia armata.

“Una settimana da Dio”, di Tom Shadyac, 2003

Alcuni veri cosplayer moscoviti definiscono sprezzantemente la sua attività “un semplice cazzeggio”, ma per lui sembra essere ormai più di un hobby. Aleksandr pubblica almeno tre o quattro foto alla settimana e vive la cosa con sincera passione.

“Nightmare”, di Samuel Bayer, 2010

Il suo account Instagram ha ormai 50 mila follower, ma lui rifiuta la definizione di blogger. Gli utenti mandano idee e suggerimenti che non di rado lui mette in opera.

“Vita di Pi”, di Ang Lee, 2012

Gli animali domestici giocano spesso un ruolo importante nell’attività di cosplay di Aleksandr, recitando nel ruolo di tigre…

“Balle spaziali”, di Mel Brooks, 1987

…di Chestburster (la larva ibridata di Xenomorfo nel film “Alien”)…

“Hercules: il guerriero”, di Brett Ratner, 2014

…e persino di copricapo!

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale