Putin sta clonando i governatori locali?

Mikhail Klimentyev, Aleksey Nikolskij/RIA Novosti
Si è aperta la stagione delle dimissioni e del rinnovamento delle cariche regionali in Russia. Ma alcuni degli amministratori nominati pro tempore dal presidente sono fisicamente così simili tra di loro da esser diventati un meme nell’internet russo: il Cremlino ha scoperto come clonarli? Li sta producendo in serie?

“Sembra che i nuovi governatori di Samara e Nizhnij Novgorod possano sbloccare i loro iPhone Xs con riconoscimento facciale l’un l’altro”. La battuta sta facendo il giro della Russia, perché i due politici, recentemente saliti in carica, sembrano separati alla nascita: hanno capelli scuri con lo stesso taglio, corporatura identica, portano gli occhiali e nel giorno dell’investitura, in cui il meme si è diffuso su internet, indossavano due completi tali e quali.

Tecnicamente queste due persone non sono ancora governatori, sono dei “vrio”, acronimo di “vremenno ispolnjajushchij objazannosti”, insomma ricoprono la carica pro tempore, rimpiazzando dei governatori che si sono dimessi. Samara e Nizhnij Novgorod sono lontane tra loro: la prima si trova 1.050 chilometri a sudest di Mosca, la seconda 420 chilometri ad est. Dmitrij Azarov di Samara e Gleb Nikitin di Nizhnij Novgorod sono due persone completamente diverse. Ma ragazzi, come si somigliano!

“Produzione di massa di governatori”

La cosa, come era prevedibile, ha dato origine a un mare di scherzi. “Finalmente siamo arrivati alla produzione in serie dei governatori russi”, ha scritto un utente su internet. Altri hanno postato foto dei due nel laboratorio dei cloni di “Guerre stellari” o con sfondi di altri film di fantascienza. In effetti, se il Cremlino avesse davvero scoperto la tecnica per clonare i nuovi amministratori locali, probabilmente non lo sapremmo.

C’è anche un’altra similitudine tra i due, come ha sottolineato Ura.ru, Azarov e Nikitin sono entrambi abbastanza giovani (rispettivamente 47 e 40 anni) e hanno esperienza nell’amministrazione federale.

Oltre a loro due, gli utenti del web russo hanno iniziato a far notare che tra i governatori saliti al potere in questo 2017 due condividono lo stesso cognome e patronimico: Gleb Sergeevich Nikitin (governatore di Nizhnij Novgorod) e Andrej Sergeevich Nikitin (governatore di Velikij Novgorod). Sì, anche le città hanno un nome uguale, anche se distano 950 chilometri l’una dall’altra. Facile, comunque, confondersi.

Ed eccone un altro…

Inarrestabile come sempre, il 9 di ottobre Putin ha nominato un altro governatore pro tempore (quello di Omsk, città siberiana 2.750 chilometri a est di Mosca), Aleksandr Burkov. Non vi ricorda qualcuno?

Ok, i capelli sono un po’ più ingrigiti di quelli dei colleghi Azarov e Nikitin, ma in ogni caso sembra un loro fratello gemello (non lo è). Secondo alcuni, la questione starebbe tutta nell’acconciatura. E ormai sta diventando una barzelletta tra i barbieri:

– Che taglio vuole?

– Sa, sono candidato governatore…

– Chiaro, lo facciamo subito…

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale