Russo: ora la lingua si impara su Skype con gli anziani di Mosca

Il tempo e la saggezza degli anziani di Mosca al servizio dei ragazzi stranieri che vogliono imparare la lingua russa e la cultura di questo Paese.

Il tempo e la saggezza degli anziani di Mosca al servizio dei ragazzi stranieri che vogliono imparare la lingua russa e la cultura di questo Paese.

: Panthermedia / Vostock-photo
Grazie a un nuovo progetto che sarà lanciato a settembre, i ragazzi stranieri potranno studiare l’idioma di Tolstoj facendo pratica con i pensionati della capitale russa. Gli organizzatori: “Gli anziani hanno molto da raccontare e i giovani potranno così conoscere la nostra cultura e la nostra mentalità”

I pensionati moscoviti aiuteranno gli studenti stranieri a imparare la lingua russa. Il progetto, chiamato “La lingua delle generazioni”, sarà lanciato a settembre.

Come ha spiegato Svetlana Pavshintseva, co-fondatrice del progetto, le babushke e i dedushki (nonni) della capitale russa utilizzeranno Skype per comunicare con i ragazzi stranieri che vorranno avvicinarsi alla lingua di Tolstoj. “I nostri pensionati hanno vissuto una vita lunga e interessante e hanno molto da raccontare. Loro avranno la possibilità di condividere le proprie storie, mentre i giovani stranieri potranno scoprire la nostra cultura, la nostra storia e la nostra mentalità”, ha spiegato Pavshintseva in un’intervista rilasciata a Moskva 24.

Sul sito ufficiale del progetto è possibile avere maggiori informazioni e avanzare la richiesta di partecipazione. “Abbiamo già ricevuto 15 richieste da studenti inglesi, francesi, statunitensi, cinesi e tailandesi. Ma vogliamo ampliare il progetto e contiamo di arrivare a trenta coppie entro la fine dell’anno”, ha detto Pavshintseva, sottolineando che i protagonisti de “La lingua delle generazioni” lavorano in forma totalmente gratuita.

Secondo Tatyana Prusova dell’organizzazione “La generazione più anziana”, non sarà difficile trovare a Mosca “nonni” interessati a partecipare al progetto. “Molti anziani capiscono che la vecchiaia può regalare ancora tanto. Oggi i pensionati viaggiano e sono sempre alla ricerca di qualche novità. Anche io sono in pensione – ha confessato Prusova -, ma non ho rinunciato ai miei hobby. Tra i pensionati ci sono tanti ex insegnanti e persone colte che possono dare molto ai giovani. Credo che molti di loro possano essere interessati a degli scambi culturali con i ragazzi di altri Paesi”.

Ti potrebbe interessare anche: 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta