Cosa significa il proverbio russo “il mare è profondo fino alle ginocchia”?

Kira Lisitskaya (Foto: akkachai thothubthai, -lvinst-, Andy Ryan/Getty Images)
In quali situazioni i russi utilizzano questo modo di dire piuttosto comune? E cosa c’entrano gli ubriachi?

I russi sono appassionati di proverbi, che utilizzano magistralmente in diverse situazioni. Uno straniero che vuole conoscere questa lingua a livello nativo, capire i russi e la loro “anima misteriosa”, non può prescindere dalla conoscenza di alcuni proverbi. Uno dei più popolari è: “Море по колено” (móre po koléno), che si traduce letteralmente come “Il mare fino alle ginocchia”, “il mare è profondo fino alle ginocchia”; in italiano diremmo “fino al collo”.

Il significato

Il proverbio di solito si riferisce a persone coraggiose che sentono di poter affrontare qualsiasi situazione e spostare le montagne. Per esempio, “Dopo aver partorito, ho sentito che il mare è profondo fino alle ginocchia e posso affrontare qualsiasi cosa!”.

La forma equivalente in italiano potrebbe essere “chi la dura la vince”, o “il limite è il cielo”. 

E se oggi questa frase russa non è avvolta da una connotazione negativa, lo era però in passato, quando veniva utilizzata soprattutto per descrivere persone spericolate, che vantavano di poter osare qualsiasi cosa. 

Il senso nascosto del proverbio

Oggigiorno si usa la versione abbreviata del proverbio (“il mare è profondo fino alle ginocchia”), mentre la versione completa è: “Il mare è profondo fino alle ginocchia per un uomo ubriaco” e si riferisce a coloro che da alticci fingono di essere più coraggiosi di quando sono sobri e fanno cose folli. 

In altre parole, coloro che sono ubriachi fradici di solito si sentono dire che “il mare è profondo fino alle ginocchia”. Ma, nel corso della storia, il proverbio ha perso il suo finale “ubriaco”.

La versione ancor più lunga è: “Per gli ubriachi, il mare è profondo fino alle ginocchia, mentre la pozzanghera arriva alle orecchie”. Пьяному море по колено, а лужа - по уши (Pyànomu móre po koléno, a lúzha pò ushi).

In realtà, si suppone che in questa frase ci sia una morale: quando si è ubriachi, ci si sente incredibilmente coraggiosi, ma in realtà si può annegare in una pozzanghera. Quindi, il proverbio è un invito a fare attenzione, anche quando si crede di poter ottenere qualsiasi cosa. E può essere facilmente applicabile a chiunque, non solo agli ubriachi!

LEGGI ANCHE: “Il pescatore vede il pescatore da lontano”. Cosa significa secondo voi questo proverbio russo? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie