Navalnyj, confermata condanna: non potrà correre per le presidenziali

Per lui cinque anni di reclusione. Ma ha annunciato ricorso alla Corte Europea

Il tribunale di Kirov ha confermato la sentenza di primo grado e quindi la condanna a cinque anni di reclusione con la condizionale per il blogger Aleksej Navalnyj, leader dell’opposizione russa.

Navalnyj, accusato di “appropriazione indebita” dei fondi della società Kirovles, non potrà quindi prendere parte alla corsa per le elezioni presidenziali del 2018. La sentenza di primo grado era stata emessa a febbraio e ora diventa esecutiva.

Navalnyj ha però annunciato che presenterà ricorso alla Corte Europea.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale