Riaperto il mausoleo di Lenin. Nuova chiusura dal 23 aprile al 5 maggio

Dopo i lavori di restauro, porte chiuse al pubblico per i preparativi alla vigilia della Festa della Vittoria

Dopo due mesi di restauri ha riaperto ieri, 18 aprile, il mausoleo di Lenin in Piazza Rossa. Il mausoleo, uno dei luoghi più visitati a Mosca, era stato momentaneamente chiuso per un normale lavoro di “manutenzione” della salma: il corpo di Lenin deve infatti essere periodicamente sottoposto a delle “immersioni” in soluzioni chimiche per evitarne la deumidificazione.

Così come scrive Interfax, il monumento funerario verrà nuovamente chiuso al pubblico dal 23 aprile al 5 maggio 2017 in previsione dei preparativi per la Festa della Vittoria che si celebra in Russia ogni anno il 9 maggio.

Nel frattempo resta aperto il dibattito sul futuro del corpo del leader. Secondo un recente sondaggio realizzato dal Centro Levada e riportato da Interfax, la maggior parte dei russi si dice a favore della sepoltura della salma: il 32% degli intervistati suggerisce di seppellirlo vicino alle mura del Cremlino, mentre il 26% nel cimitero di Volkonskij a San Pietroburgo. Allo stesso tempo, il 79% della popolazione è contrario alla demolizione del monumento, mentre il 14% sostiene che bisognerebbe demolirlo. .

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale