Allarme Hiv in Russia: oltre un milione di casi

Secondo il capo del Centro Scientifico Federale per la Prevenzione e la Lotta contro l’Hiv, Vadim Pokrovskij, è l'infezione più letale del Paese. Nei primi dieci mesi del 2016 si sono registrati quasi 72.000 nuovi casi

In Russia il numero di persone affette da Hiv supera il milione. E si tratterebbe dell’infezione più letale nel Paese. Lo ha detto il capo del Centro Scientifico Federale per la Prevenzione e la Lotta contro l’Hiv, Vadim Pokrovskij. 

“Dire che non esiste un’epidemia di Hiv in Russia è descrivere la situazione in modo molto modesto”, ha dichiarato Pokrovskij durante una conferenza stampa sulla situazione in Russia.

“L’Hiv è diventata l’infezione più pericolosa, più letale e ha causato la morte di molte persone che avremmo potuto evitare”, ha detto.

Secondo lui, il numero totale di infezioni in Russia ha raggiunto quota 1.087.339. Nei primi dieci mesi del 2016 si sono registrati quasi 72.000 nuovi casi.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta