Elezioni, Putin: "Una reazione alle pressioni dell'Occidente"

Il commento del Presidente russo ai risultati delle votazioni: "La gente sceglie la stabilità e ha fiducia nella principale forza politica del Paese"

La pressione dell’Occidente sulla Russia, comprese le sanzioni economiche, si è rivelata un fattore decisivo per la schiacciante vittoria di Russia Unita, il partito del Cremlino, alle elezioni legislative di domenica. Lo ha affermato il Presidente russo Vladimir Putin commentando i risultati delle votazioni.

“I risultati delle elezioni sono la reazione dei nostri cittadini alla pressione esterna sulla Russia, alle minacce, alle sanzioni, ai tentativi di sabotare la situazione dall’interno”, ha commentato Putin durante una riunione con i membri del governo russo.  

Il capo del Cremlino ha aggiunto che “per la forza politica al governo il risultato è positivo”.

“Nonostante le difficoltà, le incertezze e i rischi, la gente sceglie la stabilità e ha fiducia nella principale forza politica”, ha concluso Putin.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta