Siria, sospesi i colloqui a Ginevra. Mosca: "Grande rammarico"

Dovrebbero riprendere il 25 febbraio. Il portavoce del Cremlino: "Nessuno si aspettava che fossero semplici"

L'inviato dell'Onu per la Siria, Staffan de Mistura, ha annunciato una "sospensione temporanea" dei colloqui di Ginevra, fissando la ripresa dei contatti per il 25 febbraio. Una decisione accolta con grande rammarico da Mosca, così come ha fatto sapere il portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskov: "C'è rammarico a questo riguardo, ma nessuno si aspettava che fosse tutto semplice e veloce. Speriamo che ci siano presto chiarimenti su come i colloqui andranno in avanti".

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta