South Stream, Saipem chiede risarcimento a Gazprom

Avrebbe chiesto un risarcimento da 759 milioni di euro per la sospensione del contratto relativo alla costruzione del gasdotto South Stream

Nel novembre scorso Saipem ("Società Azionaria Italiana Perforazioni e Montaggi", società per azioni facente parte del gruppo ENI) avrebbe presentato una richiesta di arbitrato presso la Camera di Commercio Internazionale di Parigi nei confronti della società South Stream Transport B.V., controllata da Gazprom. Lo riportano le agenzie russe. Saipem avrebbe chiesto un risarcimento da 759 milioni di euro per la sospensione del contratto relativo alla costruzione del gasdotto South Stream. 

“Il 10 novembre 2015 la Saipem S.p.A. ha presentato un esposto per un arbitrato nei confronti della società South Stream Transport B.V. presso la Camera di Commercio Internazionale di Parigi. La richiesta ammonta a circa 759 milioni di euro”, si legge su Ria Novosti.

 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie