Terrorsmo, faccia a faccia Lavrov-Mogherini

Durante l'incontro a Belgrado, a margine della sessione del Consiglio dei ministri degli Affari esteri dell’OSCE, è stato discusso il problema del terrorismo in Siria. Lavrov incontrerà inoltre il suo omologo turco Mevlut Cavusoglu

Il ministro russo degli Esteri Sergei Lavrov ha incontrato oggi a Belgrado, a margine della sessione del Consiglio dei ministri degli Affari esteri dell’OSCE, l’alto rappresentante dell’Unione europea per gli Affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini. Al centro del colloquio, il problema del terrorismo in Siria, le prospettive per una soluzione politica nel Paese e altre questioni di carattere internazionale.

“Lavrov e Mogherini hanno affrontato anche alcune questioni riguardanti le relazioni tra la Russia e l’Europa - si legge in un comunicato del Ministero russo degli Esteri -, oltre alla situazione della Libia e al conflitto in Siria, ponendo particolare attenzione alla lotta contro il terrorismo”.

Lavrov oggi a Belgrado dovrebbe incontrare anche il suo omologo turco Mevlut Cavusoglu. Un faccia a faccia che arriva in un periodo in cui i rapporti tra Mosca e Ankara sono più tesi che mai dopo l'abbattimento del jet russo da parte dei turchi sul confine turco-siriano.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta