Tv, il cartone russo in 3D “Alice sa cosa fare!” sbarca in Italia

Le avventure della piccola Alice e dei suoi amici, protagonisti dei racconti dello scrittore fantastico Kir Bulychev, arrivano in diversi paesi europei grazie alla joint venture tra la società russa Mirsand Limited e la società spagnola Imira Entertainment

Al Mipcom, il Mercato internazionale di contenuti audiovisivi, che si è svolto a Cannes, è stato firmato un accordo per una joint venture tra la società russa Mirsand Limited (il distributore internazionale dei film prodotti da Bazelevs) e la società spagnola Imira Entertainment Sl., in base al quale Imira si occuperà della distribuzione internazionale della serie animata “Alice sa cosa fare!” in America Latina, Spagna, Portogallo, Italia, regione Asia-Pacifico, Medio Oriente e Africa.

“La serie rispetta i più elevati criteri di qualità”, ha dichiarato il responsabile della società Imira, Sergi Reytg. “Presenteremo il progetto a diversi canali e piattaforme”.

A confermare l’elevata qualità della serie animata a Mosca è il direttore organizzativo del Grande festival del cinema d’animazione, Marya Tereshchenko, in un’intervista rilasciata a Rbth. “Le serie animate televisive realizzate in 3-D nel mondo non sono poi così numerose. In questo scenario la produzione russa risulta concorrenziale e di qualità. La serie si sta evolvendo e ritengo che sarà anche migliore”.

La Mirsand Limited continuerà a distribuire la serie “Alice sa cosa fare” nel territorio dell’Europa Centrale e Orientale.

La serie “Alice sa cosa fare” è stata lanciata in Russia nel novembre 2013. Il direttore artistico del progetto è il celebre regista di film d’animazione Igor Kovalev, che dal 1991 vive negli Stati Uniti, dove ha realizzato, tra l’altro, le serie “Aah!!! Real Monsters” e  “The Rugrats Movie”.

Nel cartone animato si racconta la vita straordinaria di una bambina, Alice, e dei suoi amici. Alice è la protagonista del ciclo di racconti dello scrittore fantastico Kir Bulychev noti con il titolo di “Le avventure di Alice”

Cliccare qui per visualizzare il canale ufficiale

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta