Nuovo successo per il salone aerospaziale Maks 2015

Boom di presenze e nuovi contratti siglati. Per i prossimi giorni ci si aspetta un ulteriore aumento di visite

La terza giornata del salone internazionale aerospaziale Maks 2015 si è aperta dimostrando che la Russia continua a mantenere la leadership in questo mercato, a giudicare dal numero di visitatori e dai contratti firmati durante la fiera. Oltre 40mila i biglietti staccati nei primi giorni all’aerodromo di Zhukovski, a trenta chilometri da Mosca: una cifra che conferma ancora una volta il successo già ottenuto nelle edizioni precedenti. 

Il numero, dicono gli organizzatori, è ovviamente destinato a crescere. Moltissimi i contratti già siglati, tra cui un accordo con una compagnia bielorussia che ha sottoscritto l’acquisto di quattro aerei Yak-130, fabbricati nella città di Irkutsk. 

Nonostante le sanzioni contro la Russia, l’impresa canadese Viking Air Limited ha firmato un contratto per fornire dieci aerei a RN Aircraft del gigante energetico Rosneft. L’impresa li utilizzerà per il trasporto di personale verso luoghi di difficile accesso nel territorio di Krasnoyarsk, in Siberia.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta