Sanzioni, i Brics si oppongono

Fabiano Mielniczuk, membro della delegazione brasiliana: “Sono ad appena un passo di distanza dall’aggressione. Devono essere eliminate”

I Brics si oppongono alle sanzioni. Durante il forum dei paesi Brics (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) che si è tenuto a Mosca dal 29 giugno al 1° luglio, Fabiano Mielniczuk, membro della delegazione brasiliana, ha usato toni forti contro i provvedimenti occidentali emanati ai danni della Russia. “Le sanzioni - ha detto - sono ad appena un passo di distanza dall’aggressione. Le sanzioni vengono imposte per cercare di costringere l’altra parte a cambiare e, se con le sanzioni non si ottiene nulla, semplicemente si va in guerra”.

Fra l’imposizione delle sanzioni e una dichiarazione di guerra, quindi, secondo Mielniczuk, il passo sarebbe breve. Le questioni politiche, ha aggiunto, devono quindi essere risolte con il dialogo e i negoziati. “Le sanzioni a Mosca devono essere eliminate”, ha concluso.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta