La Duma approva la legge sule Ong "non gradite"

442 i voti a favore nella seconda lettura della legge. Si rischiano fino a sei anni di reclusione

La Duma ha approvato in seconda lettura con 442 voti a favore e tre contrari un progetto di legge per consentire alle autorità russe di vietare l'attività delle ong straniere e internazionali dichiarate "non gradite".

Lo riporta la Tass precisando che chi partecipa all'attività di un ente "sgradito" rischia fino a sei anni di reclusione.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta