Moody's declassa ancora il debito russo

L'agenzia di rating porta il suo giudizio da Ba1 a Baa3. La causa è la crisi in Ucraina

L'impatto della crisi in Ucraina, il calo dei prezzi del petrolio e il crollo del rublo. Sono questi i fattori che hanno spinto l'agenzia di rating Moody's a declassare ulteriormente il debito della Russia: il giudizio passa da Ba1 a Baa3.

L'agenzia di rating ha mantenuto l'outlook negativo per il rating sovrano del Paese, spiegando che riflette il potenziale per ulteriori contraccolpi legati al conflitto nel Donbass e al rinnovato calo dei prezzi del petrolio. "La Russia vivrà una profonda recessione nel 2015 e una prolungata contrazione nel 2016. Il calo della fiducia probabilmente porterà a una diminuzione nella domanda interna e peggiorerà i già cronicamente bassi investimenti dell'economia russa", dicono fonti dell'agenzia. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta