Lo zoo di Mosca spegne 149 candeline

Venne inaugurato il 13 febbraio 1864 e al suo interno contava 290 animali. Oggi, con i suoi ottomila esemplari, è considerato uno dei parchi zoologici più grandi di tutta l'Europa

Il cucciolo di gorilla, nato nello zoo di Mosca, si fa coccolare tra le braccia della mamma (Foto: AP)

Lo zoo più antico di tutta la Russia spegne 149 candeline. Inaugurato il 13 febbraio 1864, il parco zoologico di Mosca è considerato oggi uno dei più grandi di tutta l’Europa: un parco che si estende nel cuore della capitale russa, visitato quotidianamente da centinaia e centinaia di persone. Nel giorno della sua inaugurazione, quasi 150 fa, al suo interno si contavano 290 animali. Pochissimi, in confronto ai numeri attuali: con gli ottomila esseri viventi presenti al suo interno, lo zoo di Mosca vanta una delle collezioni più grandi e importanti di tutto il Paese.

“Una delle sfide che ci ritroviamo ad affrontare adesso è quella di preservare le specie a rischio. Il nostro zoo infatti partecipa a programmi internazionali per salvaguardare gli animali in via di estinzione, come i gorilla”, si legge in un comunicato diffuso dallo zoo.

È di pochi giorni fa infatti la notizia della nascita di un cucciolo di gorilla, venuto al mondo proprio nel parco moscovita. Un fatto eccezionale, festeggiato dallo zoo e ripreso da giornali e tv. “Nonostante tutto c’è ancora molto lavoro da fare – fanno sapere dallo zoo -. Prossimamente verranno costruiti altri acquari, nuovi spazi per gli animali e un centro educativo”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta