Ultimato il primo ponte ferroviario che unisce la Russia alla Cina

skmost.ru
Trasporterà ogni anno tre milioni di persone e sei milioni di tonnellate di merci

È stata completata la posa delle rotaie sul ponte che passa sopra il fiume Amur e che collega la Russia alla Cina. Gli operai hanno finalmente unito il pezzo russo a quello cinese, così come scrive l’agenzia russa TASS, citando la China Central Television.

Il Nizhneleninskoe-Tongjiang sarà il primo ponte ferroviario a unire i due paesi. È lungo 2,2 km, di cui 309 metri che passano sul lato russo. 

I treni potranno attraversare il ponte viaggiando a una velocità di 100 km/h; la capacità di trasporto sarà di 21 milioni di tonnellate all'anno e attraverso questo ponte la Russia prevede di consegnare alla Cina minerali di ferro, carbone, fertilizzanti e legname.

Così come aveva detto a febbraio il governatore dell’Oblast' autonoma ebraica, Rostislav Goldstein, i primi convogli di prova dovrebbero passare già in agosto di quest’anno.

Si stima che quando saranno eliminate le restrizioni imposte dalla pandemia, il ponte sarà attraversato ogni anno da tre milioni di persone e su questi binari viaggeranno sei milioni di tonnellate di merci.



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie