In aumento le esportazioni di auto russe all'estero

Reuters
Nei primi nove mesi del 2019 si è registrato un aumento del 27,8%. Bene soprattutto la Lada

Nei primi tre trimestri dell'anno, la Russia ha aumentato le proprie esportazioni di veicoli del 27,8%: durante questo periodo, sono state vendute all’estero circa 73.400 auto. Lo riporta il giornale Kommersant, citando i dati del Servizio Federale Doganale.

In termini di ricavi, questo incremento rappresenta una crescita ancora più significativa: +32,1%, che supera la soglia del miliardo di dollari.

Secondo Dmitrij Babanskij di SBS Consulting, la dinamica sarebbe da ricollegare al calo della domanda sul mercato interno e al sistema statale di sostegno alle esportazioni.

Mentre la metà delle esportazioni è stata assorbita dalla Bielorussia (27%) e dal Kazakistan (23%), altri mercati importanti risultano essere la Turchia (7%), la Repubblica Ceca (6,3%) e la Cina (5%). Inoltre, il ministero dell'Industria e del Commercio elenca Algeria, Azerbaigian, Uzbekistan e Cuba come mercati principali.

Tra le principali aziende che esportano i loro veicoli "Made in Russia" ci sono AvtoVAZ (Lada), Volkswagen, Renault e Hyundai.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie