Moda, Italia regina dell’export in Russia: ora si punta alle regioni

Ufficio stampa
Il Belpaese si conferma al primo posto in Europa come fornitore di moda e accessori nella Federazione. Prossimo obiettivo: rafforzare la presenza fuori dalle grandi città. Alla fiera Collection Première Moscow 102 imprese Made in Italy incontreranno buyer e distributori

C’è anche l’Italia tra i 35 paesi del mondo presenti con 1.400 marchi alla 32esima edizione della fiera CPM - Collection Première Moscow, il più importante salone moda della Russia e dell’Europa dell’Est.

Dal 25 febbraio al Centro espositivo Expocenter di Mosca 102 imprese del Belpaese si riuniranno nel padiglione “Italian Fashion”, organizzato da EMI Ente Moda Italia (7.000 metri quadrati di superficie espositiva), per presentare le nuove collezioni autunno-inverno 2019/2020: 112 collezioni adulto uomo/donna nella sezione Italian Fashion@CPM e 18 collezioni bambino nella sezione Italian Kids Fashion@CPM.

“L’Italia si conferma nel 2018 al primo posto tra i Paesi UE come fornitore di moda e accessori nella Federazione Russa e al secondo posto a livello mondiale - ha fatto sapere il direttore dell’Ufficio ICE di Mosca, Pier Paolo Celeste -. L’impegno della nostra agenzia è volto a consolidare e incrementare l’export del Made in Italy, ampliandone la distribuzione fino alle Regioni russe più remote. Per questa edizione abbiamo invitato molti buyers russi che visitano la fiera per la prima volta e organizzato oltre 300 incontri B2B con gli espositori italiani”.

Per l’occasione infatti sono stati selezionati 36 top buyer da 24 città della Russia: San Pietroburgo, Tuapse, Ulyanovsk, Abakan, Novosibirsk, Makhachkala, Stavropol, Vladikavkaz, Novokuznetsk, Petropavslovsk-Kamchatskiy, Krasnoyarsk, Dmitrov, Omsk, Yakutsk, Belgorod, Saratov, Astrakhan, Irkutsk, Yuzhno-Sakhalinsk, Ekaterinburg, Surgut, Kaliningrad, Izhevsk, Novorossiysk.

In base ai dati delle Dogane Russe, nel periodo compreso tra gennaio e dicembre 2018, la Federazione ha importato dall’Italia moda e accessori per un valore complessivo di oltre 1,3 miliardi di euro, con una crescita del 10,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e una quota di mercato del 9,2%.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie